Il 3 ottobre 2017 si discuteranno al Senato le Modifiche del T.U. sugli Stupefacenti: si richiede la coltivazione per i pazienti

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Martedi 3 ottobre 2017, nell’aula del Senato della Repubblica Italiana verrà discusso il DDL a firma Ciampolillo che comprende alcune importanti modifiche al testo unico sugli stupefacenti, aprendo la porta alla coltivazione personale almeno per i pazienti.

Come ribadiamo sempre crediamo che una buona normativa sulla cannabis debba comprendere il diritto basilare di poter coltivare per il proprio uso personale; seppur questa normativa sia relegata ad una cerchia ristretta (e restringibile) di persone, mentre uno stato di diritto dovrebbe garantire equità di trattamento sociale e legislativo, condividiamo la necessità imminente dei pazienti, costretti in situazioni al limite del tollerabile, ed oltre, ai quali siamo vicini, di poter autocoltivare il proprio prodotto.

Davanti ad uno Stato cieco, non aperto ad alcun miglioramento reale normativo, riponiamo supporto in questo testo di legge sostenendo comunque che non bisogna limitarsi a queste richieste ma reclamare il diritto per tutti i cittadini italiani di poter autoprodurre Cannabis per uso personale.

L’appuntamento per la discussione del testo di legge è per Martedì 3 Ottobre 2017 al Senato.

Alleghiamo la richiesta di discussione del primo firmatario, Lello Ciampolillo, al presidente del Senato, Pietro Grasso e la calendarizzazione della discussione parlamentare.

 

 

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986
(Visited 373 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT