Il 3 ottobre 2017 si discuteranno al Senato le Modifiche del T.U. sugli Stupefacenti: si richiede la coltivazione per i pazienti

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Martedi 3 ottobre 2017, nell’aula del Senato della Repubblica Italiana verrà discusso il DDL a firma Ciampolillo che comprende alcune importanti modifiche al testo unico sugli stupefacenti, aprendo la porta alla coltivazione personale almeno per i pazienti.

Come ribadiamo sempre crediamo che una buona normativa sulla cannabis debba comprendere il diritto basilare di poter coltivare per il proprio uso personale; seppur questa normativa sia relegata ad una cerchia ristretta (e restringibile) di persone, mentre uno stato di diritto dovrebbe garantire equità di trattamento sociale e legislativo, condividiamo la necessità imminente dei pazienti, costretti in situazioni al limite del tollerabile, ed oltre, ai quali siamo vicini, di poter autocoltivare il proprio prodotto.

Approfondimento:  Oklahoma: ora è legale la coltivazione personale di cannabis per uso medico (fino a 6 piante)

Davanti ad uno Stato cieco, non aperto ad alcun miglioramento reale normativo, riponiamo supporto in questo testo di legge sostenendo comunque che non bisogna limitarsi a queste richieste ma reclamare il diritto per tutti i cittadini italiani di poter autoprodurre Cannabis per uso personale.

L’appuntamento per la discussione del testo di legge è per Martedì 3 Ottobre 2017 al Senato.

Alleghiamo la richiesta di discussione del primo firmatario, Lello Ciampolillo, al presidente del Senato, Pietro Grasso e la calendarizzazione della discussione parlamentare.

Approfondimento:  1300 emendamenti per bloccare la discussione del DDL "Cannabis Legale"

 

 

Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

(Visited 398 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutube

Commenti

LEAVE A COMMENT