Progetto FreeWeed - Legalizzazione Cannabis

5 Usi Innovativi della Cannabis

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Nel 1937 Popular Science ha pubblicato un articolo intitolato “Canapa: The New Billion-Dollar Crop” che elencava oltre 25.000 potenziali usi per la pianta di Cannabis.

Mentre questa antica coltura si è recentemente iniziata a riguadagnare popolarità in tutto il mondo, ancora forse non ha ricevuto l’attenzione che in realtà merita.

Ecco 5 delle nostre innovazioni preferite, in fase di sviluppo, a base di canapa:

1. Tessuto che combatte i batteri

Staphylococcus aureus (stafilococco) batteri sotto un microscopio elettronico a scansione

Una società in Colorado sta usando la canapa per combattere la diffusione delle infezioni da stafilococco negli ospedali.

Il piano è quello di creare un tessuto di canapa antibatterico in sostituzione dei tessuti tradizionali in cotone e poliestere, che sono noti per il problema di trattenere i batteri.

Varie sostanze chimiche presenti nella cannabis hanno dimostrato di possedere proprietà antibatteriche e antifungine. Il Tessuto di canapa di Enviro-Textile è ancora in fase di sviluppo, ma ha già mostrato risultati promettenti nei test di laboratorio.

2. Isolamento per le Case

La prima casa statunitense costruita dalla canapa si trova a Asheville, North Carolina (Foto: push Design)

La prima casa statunitense costruita dalla canapa si trova a Asheville, North Carolina

Un isolante a base di canapa sta rapidamente diventando una popolare ecologica alternativa ai materiali isolanti tradizionali come la lana minerale.

Non solo la canapa è una materia prima più sostenibile, ma il prodotto finale è anche carbonio-negativo. Questo significa che ha la capacità di assorbire più gas serra durante la sua vita rispetto a quella emessa durante il processo di produzione.

La produzione di lana minerale, inoltre, contribuisce a creare gas serra nell’atmosfera. Un recente studio ha confrontato i due materiali isolanti testa a testa e ha concluso che la canapa è la scelta più sostenibile.

3. Calcestruzzo in Canapa

Mattoni di cemento a base di canapa, calce e acqua (Foto: Architizer / Monika Brummer)

Mattoni di cemento a base di canapa, calce e acqua.

La canapa ha anche trovato la sua strada nell miscele di calcestruzzo. Il calcestruzzo in canapa può essere utilizzato per una varietà di esigenze di costruzione, dal muro all’isolamento del tetto di pavimentazione.

Oltre ad essere carbon-negative, la canapa è più facile da lavorare ed ha proprietà isolanti naturali e l’umidità di regolazione. I mattoni di canapa non hanno inoltre la fragilità del calcestruzzo tradizionale e quindi non necessitano di giunti di dilatazione.

4. Automobili

La Lotus Eco Elise è la versione eco-friendly di canapa del popolare Elise auto sportive (Foto: Cate Gillon / Getty Images)

Un composto di Canapa può essere ritrovato nelle auto prodotte da Audi, BMW, Ford, GM, Chrysler, Mercedes, Lotus e Honda, tra le altre . Il Biocomposto in fibra di canapa è altrettanto forte come la fibra di vetro, ma incredibilmente più leggero.

Le auto completamente elettriche come la BMW i3 fanno particolarmente affidamento sulla canapa. BMW era in grado di abbassare di circa il 10% il peso dei pannelli della porta del i3 utilizzando il composito di canapa invece dei materiali tradizionali.

Inoltre esistono molti studi che stanno rielaborando la Canapa direttamente come combustibile per far circolare le automobili.

5. Nanomateriali simili al Grafene

Gli ingegneri canadesi ritengono che la canapa potrebbe rivoluzionare la nanotecnologia (Foto: The Telegraph)

Gli ingegneri canadesi ritengono che la canapa potrebbe rivoluzionare la nanotecnologia.

Il grafene è spesso pubblicizzato come il futuro delle nanotecnologie ed è descritto come il più sottile, più forte e più leggero materiale mai realizzato. Come può la Canapa superarlo? A quanto pare, la Canapa è ancora meglio.

All’inizio di quest’anno, ingegneri chimici dell’Università di Alberta hanno trasformato fibre di canapa in un nanomateriale con proprietà simili come al grafene, ma con un prezzo molto più basso.

Inoltre quando si tratta di fare dispositivi di accumulo come batterie e supercondensatori, il nanomateriale di canapa ha mostrato “superiori proprietà di stoccaggio elettrochimico” rispetto al grafene.

La ricerca è ancora nelle sue fasi iniziali ma, se i risultati tengono, la canapa potrebbe eventualmente essere utilizzata per una vasta gamma di applicazioni nelle nanotecnologie, dalle torce elettriche alle celle solari.

 

Fonte:

LeafScience.com

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986
(Visited 314 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT