Alabama: legale l’uso di olio di CBD a fini terapeutici

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

MONTGOMERY, Alabama. Il governatore Robert Bentley ha firmato la legislazione per consentire l’olio di CBD nello stato.

La legge, che depenalizzerà il possesso del cannabidiolo prodotto in altri stati, entrerà in vigore il 1 ° giugno.

La legislazione, soprannominata legge di Leni, segue una legge simile nel 2014 che ha stabilito uno studio medico sul CBD presso la University of Alabama a Birmingham.

“Come medico credo che sia estremamente importante dare ai pazienti con una malattia cronica o invalidante la possibilità di prendere in considerazione ogni possibile opzione per il trattamento,” ha detto Bentley in un comunicato.”Con la legge di Leni, i cittadini in Alabama avranno accesso al cannabidiolo che può aiutare con il trattamento. Attraverso uno studio a UAB, abbiamo visto il beneficio del cannabidiolo per aiutare con convulsioni croniche. Spero che saremo in grado di raccogliere informazioni che determineranno l’efficacia di questa sostanza in altre malattie croniche debilitanti. ”

Anche se derivato dalla cannabis, l’olio di cannabidiolo contiene quantità ridotte di THC; i sostenitori dicono che può contribuire ad alleviare gravi convulsioni, tra le altre condizioni. La nuova legge consente un massimo di 3 per cento di THC.

Repubblicano Rep. Mike Ball, che ha guidato il disegno di legge 2014, ha cominciato a spingere per oli di CBD dopo aver incontrato diverse famiglie in Alabama che si occupano di grave epilessia e altre condizioni mediche.

UAB sta studiando l’efficacia di un tipo di olio di CBD , ma i regolamenti federali hanno portato a qualificazioni restrittive per lo studio. A molti candidati potenziali è stato negato l’accesso, lasciando le loro famiglie in lotta per il sollievo.

La famiglia di Leni, omonimo della legislazione, ha lasciato lo stato di Oregon dopo che gli è stato negato l’accesso.

Leni, bambina di 4 anni, è stata colpita da un ictus in utero ed è stato diagnosticato subito dopo la nascita con una condizione di epilessia e di una rara forma di paralisi cerebrale. I farmaci multipli hanno aiutato a frenare centinaia di crisi epilettiche al giorno, ma marcivano i denti del bambino.

La famiglia di Leni ha notato miglioramenti immediati una volta che ha cominciato a prendere gli oli, e la famiglia ha continuato a sostenere l’olio CBD e la sua depenalizzazione accanto ad una comunità di famiglie dell’Alabama.

Circa il 50 per cento dei pazienti ha visto “miglioramento continuo nel controllo delle crisi”, secondo un rapporto pubblicato dall’UAB a marzo. Due pazienti sono attualmente liberi da crisi.

 

 

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 137 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti