Artisti del Nascondino

Quando si tratta di occultare cannabis, la creatività domina il grande mercato illegale.

La sostanza rende il trasporto un problema ed i venditori si ingegnano al meglio per cercare di risolverlo. Questa dedizione è riscontrabile anche tra i consumatori.

Una soluzione per le compratrici potrebbe essere Annabis, (“Anna-bee”) una pochette dotata della tecnologia “odor-loc” che non fa traspirare l’odore di marijuana e con scomparti per contenere gli accessori da fumo.

A volte, il nascondiglio è talmente celato che nemmeno si nota. Gordon Clement, un signore di 80 anni, acquistò un quadro durante un asta e scoprì solo al momento della rivendita del suddetto, avvenuta cinque anni dopo, che il dipinto conteneva al suo interno quasi due kilogrammi di marijuana. Clement pensava di chiedere 25 dollari per il quadro ma la polizia li riferì che la marijuana al suo interno ne valeva 4.800; decise così di rivolgersi ad un avvocato e alle autorità competenti.

Un accendino, una pipa e un sacchetto di marijuana sono ciò che ha trovato una bambina di otto anni in Ottawa nel suo Happy Meal; la curiosa sorpresa apparteneva a Brandon Scott, dipendente di McDonalds che fu subito licenziato, arrestato e accusato di possesso di marijuana.

Per quanto concerne il trasporto di grossi quantitativi, tutto ciò che si trova in natura può aiutare.

Un esempio è dato da quanto è successo presso la dogana di Pharr in Texas. Grazie al fiuto dei cani antidroga, vengono trovati 500 kg di marijuna nascosti all’interno delle noci di cocco con un valore sul mercato pari a $285.000. Sono stati scovati anche finti lime contenenti cannabis per un valore pari a $800.000.

Anche finte carote sono state utilizzate per lo stesso scopo. Bugs Bunny probabilmente se ne sarebbe accorto prima della macchina a raggi X. 1

Anche presso il proprio domicilio spesso non è possibile tenere a vista la sostanza (soprattutto se non vivete da soli). Sotto il letto, sotto il pavimento, all’interno di un libro, all’interno delle prese di corrente, sono tutti luoghi adatti.

Ce n’è per ogni gusto e abilità. Speriamo che nessuno dica “tana libera tutti”!

1 Callie Ballons (11 febbraio 2018), https://hightimes.com/culture/creative-ways-people-hidden-weed/

Attivista FreeWeed, Laureata in Relazioni Pubbliche presso l’Università degli Studi di Udine

Approfondimento:  Dottor Cannabis - FABRIZIO CINQUINI

Mail: elisa.battistella@alice.it

(Visited 60 times, 1 visits today)

Post correlati

Approfondimento:  Come coltivare la Canapa in Italia?
Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT