A Berlino i ricercatori richiedono 25.000 fumatori occasionali di cannabis per uno studio

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Un’iniziativa per un’indagine spera di ottenere l’approvazione dello studio ed ha lo scopo di reclutare 25.000 consumatori di cannabis a Berlino.

Il gruppo chiamato  Research Initiative cannabis  spera di ottenere l’applicazione per un nuovo studio per analizzare le “conseguenze del consumo di cannabis in consumatori adulti psicologicamente sani.”

L’obiettivo è quello di capire quale effetto ha l’uso di cannabis dopo diversi anni, secondo il gruppo avviato da un avvocato di Berlino e professore di psicologia clinica presso Amburgo Medical School.

L’iniziativa aveva presentato una versione aggiornata all’Istituto federale per farmaci ed i dispositivi medici (BfArM) per l’applicazione dell’approvazione.




Il BfArM ha rifiutato di commentare a Tagesspiegel  il Lunedi se avesse effettivamente ricevuto la richiesta e se era probabile che il progetto potrebbe essere approvato.

La Germania ha ufficialmente legalizzato la cannabis per scopi medicinali all’inizio di quest’anno, e ciò consente ai medici di prescrivere ai loro pazienti la cannabis se gravemente malati, se avrebbero preso risultati positivi.

La ricerca spera di far luce sugli effetti dell’uso ricreativo, che rimane illegale.

Finora 2.000 persone si sono registrate per partecipare allo studio entro le prime dieci settimane di ricerca.




I leader dell’iniziativa hanno detto che nella selezione dei partecipanti si escludono i minori di 18 anni, i fumatori di marijuana per la prima volta, e chiunque con una possibile dipendenza o problemi psichiatrici.

Se lo studio ottiene l’approvazione, i partecipanti saranno autorizzati a raccogliere 30 grammi di cannabis ogni mese, di solito riservati ai pazienti medici, da una farmacia.




“In Germania, molte milioni di persone consumano regolarmente cannabis ricreativa , “ ha scritto l’avvocato e direttore del progetto esecutivo Marko Dörre in un comunicato.

“E’ ora che la scienza diventi più impegnata per uso ricreativo.”

Foto di Diana

La cannabis è la sostanza illecita più consumata in Germania, con il 7,3 per cento degli adolescenti e il 6,1 per cento degli adulti che hanno dichiarato di aver utilizzato almeno una volta nel 2015, in base ad un  rapporto pubblicato all’inizio di questo mese.

Fino alla recente normativa in materia di cannabis medicinale, solo pochi eletti potevano lottare per veder concesso il permesso di utilizzare la cannabis se avessero gravi condizioni di salute. Solo a circa 1.000 persone erano stati concessi i permessi quando è stata approvata la legge.




La nuova legge consente inoltre al governo di raccogliere dati e condurre ricerche sull’uso terapeutico della cannabis.

“Con la legge implementata in marzo da cambiamenti nei regolamenti di sostanze controllate, il parlamento tedesco ha preso una nuova valutazione dei rischi della cannabis” ha detto Dörre.

“La nuova valutazione andrà anche a vantaggio della scienza.”

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 1.805 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti