Bilbao approva un piano regolatore urbano sui CSC

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il consiglio completo di Bilbao ha affrontato questa situazione tramite una proposta congiunta da EH Bildu, Udalberri e Ganemos Goazen Bilbao.

I tre gruppi hanno proposto una regolamentazione standard sui club di cannabis dopo che il parlamento basco superato lo scorso 7 aprile legge sulle dipendenze, in cui questi club sono regolati in modo che possano essere legalmente costituiti, anche se è in sospeso lo sviluppo futuro dei suoi regolamenti.

La squadra di governo ha presentato un emendamento che indica che la regola di questi club dovrebbe essere “urbana”, che è stato approvato da tutti i gruppi del Consiglio, ad eccezione del PP, che si è astenuta.

La città ha accettato di sviluppare tali norme di pianificazione “con la partecipazione di gruppi e professionisti.”

L’Assessore all’Urbanistica, Asier Abaunza, ha detto che “può essere opportuno” che ci siano queste regole, dato che lo sviluppo normativo di questi club è in sospeso, in quanto possono essere importanti per affrontare situazioni come ad esempio “i conflitti con le comunità vicine” .

Egli ha osservato che a Bilbao questi club “non sono perseguitati”, ma è auspicabile che siano “allineati”.

Abaunza ha indicato che Bilbao sceglierà di fare regole “urbani”, come è stato fatto a Barcellona, ​​invece di optare per un decreto “generico”, come a Donostia.

Il Consigliere EH Bildu Bruno Zubizarreta ha ricordato che nella capitale San Sebastian c’è stato un decreto nel 2014 a cui è stato presentato ricorso da parte dello Stato Bar, ma la Corte dei Paesi Baschi Superiore ha respinto il ricorso con la motivazione che la normativa non viola i poteri dello stato perché si limita alla posizione dei club ed alle condizioni da soddisfare.

Il sindaco Amaia Arenal ha considerato che la regolamentazione di questi club è una “domanda storica e va considerata” e che si necessitano misure per la “normalizzazione” del club di cannabis in città.

Il portavoce Samir Francisco Lahdou di Ganemos Goazen Bilbao, ha sottolineato che la regola è vantaggiosa perché “riconosce i diritti e gli obblighi” di questi club ed “evita la stigmatizzazione” di questo gruppo.

Il consigliere PP Beatriz Marcos era invece a favore di una attesa per la decisione del Parlamento sullo sviluppare o meno club regolamenti, prima di sviluppare la norma a livello urbano.

 

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 143 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti