Biscotti al CBD come terapia per Cani & Gatti

Stefano Auditore/ gennaio 4, 2017/ Cannabis e Salute, Openblog/ 0 comments

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail



Non solo gli esseri umani usano cannabis per il trattamento del dolore cronico , ma anche altri animali. 

L’industria continua a crescere soprattutto in Nevada, e così fa la sua base di clienti.

Sempre più persone usano cannabis per il trattamento, ed alcuni lo usano per curare i loro cani.

Il Proprietario del cane Jaci Goodman utilizza cannabis medica per curare il suo cane Riley che soffre di dolore cronico .

Riley è un vecchio labrador di 16 anni che soffre di artrite .

Goodman ha utilizzato più farmaci convenzionali per aiutare a gestire il dolore di Riley, ma ha detto che il cane ha cominciato a perdere più energia e più tardi divenne costretto a stare a letto.

Non poteva sopportare di vedere la condizione del suo cane sempre in peggioramento ed ha optato per un trattamento alternativo.

I suoi amici hanno suggerito una linea di biscotti per cani che usano cannabis.

Goodman smise di somministrare i farmaci di prescrizione al suo cane. Lei dà a Riley sei biscotti al giorno basati sul suo peso.

La sua condizione è migliorata e lei non aveva più bisogno di assistenza durante le passeggiate, e poteva correre per tutto il viale quando è il momento della prima colazione.

Ci sono diversi prodotti sul mercato come Treatibles e Therabis per l’uso per le condizioni come lo stress , il dolore , l’ansia , l’infiammazione , e la chirurgia pre-e-post. L’Olio di CBD è federalmente legale, premettendo che non contiene più che la quantità necessaria di THC.

CBD è attualmente utilizzato per il trattamento della schizofrenia , sociale ansia disordine, depressione , nausea e mal di gestione.

CBD ha dimostrato la sua efficacia nel trattamento di animali domestici.

La Marijuana medica è un’opzione di trattamento estremamente progressivo, e sarà difficile per la gente accettare e usarlo, sia su se stessi e sui loro animali domestici. Tuttavia innumerevoli esempi umani (insieme con il caso di Riley) dimostrano che in effetti a volte è più efficace e meno dannoso di opzioni farmaceutiche standard.

 

Fonte: CannaSOS

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 222 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*