In Brasile approvato il primo farmaco a base di Cannabis


Il governo brasiliano ha approvato il primo farmaco a base di cannabis registrato indicato per i pazienti con sclerosi multipla, in un nuovo passo per facilitare i rimedi a base di cannabis, pur essendo schierato contro la legalizzazione.

Lo spray, chiamato Mevatyl, che è già venduto in 28 paesi tra cui Stati Uniti, Germania e Israele sotto il nome commerciale di Sativex, contiene tetraidrocannabinolo (THC) e cannabidiolo (CBD), due componenti della cannabis. “E ‘il primo farmaco registrato nel paese a base di Cannabis Sativa”, ha detto in un comunicato l’agenzia di sorveglianza sanitaria nazionale (Anvisa), sottolineando che solo quelli con più di 18 anni possono ottenerlo dalla prescrizione.

Nel gennaio 2015, il governo guidato dalla sinistra Dilma Rousseff aveva già tolto il cannabidiolo dalla lista delle sostanze vietate, riconoscendo che non vi era alcuna traccia di dipendenza associata con il suo uso e che, al contrario, gli studi scientifici hanno rivelato che la sostanza aiuta il trattamento di malattie come l’epilessia grave.

Nel caso del Mevatyl, che è prodotto nel Regno Unito, Anviasa ha detto che ha dimostrato di offrire un miglioramento “clinicamente significativo” in spasmi causati dalla sclerosi multipla e che questa dipendenza è “improbabile”.

Tuttavia l’istituzione non consente il suo utilizzo sotto i 18 anni per la “mancanza di dati sulla sicurezza e l’efficacia per i pazienti di questa età”.

Il governo conservatore di Michel Temer, che formalmente si è insediato in agosto 2016 dopo l’impeachment del Rousseff, non ha escluso un cambiamento sostanziale della politica proibizionista nel gigante latinoamericano.

 

FONTE: GROWLANDIA

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 59 times, 1 visits today)

Commenti

LEAVE A COMMENT