Associazione FreeWeed Sostiene e presenta la Campagna: SUPPORT, DON’T PUNISH!

53 Condivisioni

I danni causati dalla guerra contro le droghe non possono più essere ignorati. È tempo di lasciare indietro la politica, l’ideologia e il pregiudizio pericolosi. È tempo di dare priorità alla salute e al benessere delle popolazioni colpite, delle loro famiglie e delle loro comunità.

“Supporto. Non punire” è una campagna di advocacy globale che richiede migliori politiche sulle droghe che privilegiano la salute pubblica e i diritti umani. La campagna mira a promuovere la riforma della politica in materia di droga e modificare leggi e politiche che impediscono l’accesso a interventi di riduzione del danno.




La campagna si allinea con i seguenti messaggi chiave:

Il sistema di controllo della droga ha fallito e ha bisogno di riforme
Le persone che usano farmaci non dovrebbero più essere criminalizzate
Le persone coinvolte nel commercio di droga a bassi livelli, specialmente quelli coinvolti per motivi di sussistenza o di coercizione, non dovrebbero affrontare gravi o sproporzionate punizioni
La pena di morte non dovrebbe mai essere inflitta per i reati di droga
La politica in materia di droga nel prossimo decennio dovrebbe concentrarsi sulla salute e la riduzione dei danni
Entro il 2020, il 10% delle risorse globali dedicate alle politiche di droga dovrebbero essere investite nella sanità pubblica e nella riduzione del danno.

Approfondimento:  FreeWeed @ "La Canapa come Risorsa", lunedi 19 giugno 2017, Genova

Per portare alla luce la tematica e sensibilizzare al meglio la popolazione si ha dato inizio all’iniziativa #SupportFotografico o, per chi vuole, organizzare una azione territoriale.
Potete vedere il tutto a questo LINK.

Approfondimento:  Trump riceve una lettera da 54 rappresentanti del Congresso che chiedono di tutelare le leggi sulla cannabis statali

Qui potete vedere la PAGINA UFFICIALE FB.

Ecco alcune foto da ogni parte del mondo a sostegno della campagna:

(Visited 95 times, 1 visits today)
Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT