Progetto FreeWeed - Legalizzazione Cannabis

Studio Tedesco porta nuove conferme: I Cannabinoidi come cura per la Sclerosi Multipla

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Articolo di Sugar Marley, Inviato FreeWeed

Come sappiamo la Cannabis medica è stata usata per curare sintomi della sclerosi multipla (MS) diverse volte. Infatti il farmaco/droga Sativex della GW Pharmaceuticals, che contiene un rapporto 1:1 di tetraidrocannabinolo (THC) e cannabinolo (CBD), viene usato per curare la patologia nei Paesi di tutta Europa.
Detto ciò, tradizionalmente i trattamenti con cannabinoidi non sono stati considerati come una forma di terapia unica per la MS. Un gruppo di ricercatori del Centro di Riabilitazione Neurologica Quellenhof in Germania, ha pubblicato uno studio sul periodico European Neurology che risponde questo punto.
Una ricerca suggerisce la cannabis come inibitore della spasticità nei pazienti di MS.
La sclerosi multipla (MS) , che si stima colpisca più di 2.3 milioni di persone nel mondo, è una malattia auto-immune che attacca il sistema nervoso centrale. Nello specifico, tale morbo attacca il rivestimento protettivo della fibra di nervi nel cervello e nella spina dorsale.
Non esiste alcuna cura per la MS, ma i trattamenti generalmente sono focalizzati a gestire i sintomi per migliorare la qualità della vita di ogni paziente. E’ bene tenerlo a mente, perché la malattia si manifesta differentemente in ogni individuo e non esistono due casi esattamente uguali.
Detto questo, il team di ricerca tedesco ha studiato l’efficacia delle cure con cannabinoidi come programma di terapia autonomo per la sclerosi multipla (MS) negli esseri umani.
Hanno condotto uno studio basato sull’osservazione dei pazienti affetti da MS che venivano curati con il Sativex tenendoli in osservazione per un periodo di 3-4 mesi. Secondo i loro risultati il 74.6 % dei 276 pazienti osservati, ha mostrato un miglioramento dopo un mese di cura. Il 55.3 % dei pazienti osservati ha continuato la cura per tre mesi, con una riduzione della spasticità all’incirca del 25 %.
In conclusione il Dr. Peter Flachenecker, capo autore dello studio, ha detto quanto segue: “ I dati di vita reali confermano il nabiximold (Sativex) come un’efficace e ben-tollerata cura alternativa, per la duratura spasticità causata dalla sclerosi multipla, nella pratica clinica.”
Bisogna notare tuttavia, che il 17 % dei pazienti ha riportato “effetti contrari” al Sativex durante l’esperimento. Questo non è stato discusso scrupolosamente, ma pone la domanda se gli estratti completi della pianta di cannabis possano rivelarsi una migliore cura per la sclerosi multipla (MS).

Sugar Marley
Fonte: MedicalJane

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 280 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti