Cannabis in Italia: Come ottenere una prescrizione a livello medico? (LISTA MEDICI PRESCRITTORI)

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

La prescrizione dei trattamenti con preparati vegetali a base di cannabis può essere effettuata da tutti i medici iscritti all’Ordine professionale – sia dipendenti, sia convenzionati con il Servizio sanitario regionale, sia liberi professionisti.

Se un medico vuole prescrivere un medicinale galenico a base di Cannabis sativa deve redigere una normale ricetta non ripetibile su ricettario privato (c. d. “bianca”). In base a quanto indicato a Dicembre 2013 dal Ministero della Salute le prescrizioni devono seguire i dettami della Legge “Di Bella” (Legge 94/98), per cui la ricetta deve riportare : codice alfanumerico del paziente (non il nome e cognome o codice fiscale del paziente); prescrizione della sostanza con la percentuale di THC (es. Cannabis Sativa infiorescenze titolata al 19% in THC 50 mg – Bedrocan); la forma farmaceutica cartine (l’unica possibile attualmente); il numero di dosi (es. 10 cartine); la motivazione della prescrizione (es. “mancanza di prodotto industriale”, “trattamento del dolore in paziente affetto da…”, ecc..). La posologia non è obbligatoria, ma è raccomandato che ci sia (es. assumere 1 cartina al giorno: infondere il contenuto di 1 cartina in 100ml di acqua bollente per 5 minuti e assumere immediatamente).

Raccolta del consenso al trattamento farmacologico:

Il medico, valutate le condizioni cliniche del paziente e, accertata l’eleggibilità al trattamento con preparati vegetali a base di cannabis, raccoglie il consenso dell’assistito o del suo legale rappresentante al trattamento dopo averlo adeguatamente informato in merito a: proposta terapeutica, benefici attesi, rivalutazione della terapia impostata, modalità e tempi di somministrazione della cannabis, possibili effetti collaterali e avvertenze del caso. In caso di ulteriore prescrizione allo stesso paziente da medico diverso dal precedente è necessario che venga nuovamente raccolto il consenso al trattamento.




La prescrizione di preparati vegetali a base di cannabis per uso medico:

– è da rinnovarsi volta per volta;

– è effettuata in conformità alla Legge 8 aprile 1998 n. 94, con particolare riferimento all’art. 5, comma 3: “… Nella ricetta il medico dovrà trascrivere, senza riportare le generalità del paziente, un riferimento numerico o alfanumerico di collegamento a dati d’archivio in proprio possesso che consenta, in caso di richiesta da parte dell’autorità sanitaria, di risalire all’identità del paziente trattato.”;

– è integrata, a fini statistici, con i dati anonimi relativi a età, sesso, posologia in peso di cannabis ed esigenza di trattamento.

PRESCRIZIONE FM2

Preparazioni magistrali a base di Cannabis FM2 possono essere prescritte da qualsiasi medico abilitato e iscritto all’Ordine dei Medici mediante prescrizione magistrale non ripetibile (RNR) redatta secondo l’articolo 5 della Legge 94/98 (cosiddetta Di Bella).

La rimborsabilità della prescrizione è stabilita a livello di ciascuna Regione e PPAA, mediante leggi e delibere regionali o provinciali. Come per ogni scelta terapeutica, la decisione di prescrivere preparati a base di cannabis va condivisa con il paziente.

È onere del medico prescrittore informare il paziente riguardo ai benefici e ai potenziali rischi dell’uso della cannabis e raccogliere il consenso informato scritto del paziente.

La prescrizione della cannabis FM2 è assolutamente individuale e personale e non può essere donata o ceduta ad altri.

Si ricorda che, al fine della dimostrazione della liceità del possesso della preparazione magistrale a base di cannabis FM2 per uso medico, copia della ricetta timbrata e firmata dal farmacista all’atto della dispensazione deve essere consegnata al paziente o alla persona che ritira la preparazione magistrale a base di cannabis FM2.

 




SOMMARIO:

  1. la ricetta medica della cannabis (a pagamento) può essere redatta da QUALSIASI medico iscritto all’Ordine dei Medici Italiani: specialista, di base, ospedaliero, eccetera.
  2. la cui si deve far riferimento è la Legge 94/98 (Legge “Di Bella”) e il recente DM 9 novembre 2015.
  3. non ci sono limiti quantitativi o di durata della terapia: può essere prescritto qualsiasi quantitativo per una durata qualsiasi. Questo perché trattasi di prescrizione a pagamento, mentre nella prescrizione a carico SSN (SSR) le Regioni possono imporre vincoli e limiti (es. massimo 30 giorni di terapia).
  4. Serve una scheda di raccolta dati che ogni medico dovrà compilare al momento della ricetta
  5. Per la ricetta occorre segnare il codice del paziente, non il nome e cognome, per mantenere la privacy; è un codice puramente inventato dal medico, che è l’unico a sapere della corrispondenza.
  6. Ogni ricetta medica cannabis ha una validità temporale di 30 giorni escluso quello di redazione e il farmacista ha l’obbligo (DM 9 novembre 2015) di consegnarne al paziente una copia timbrata, datata e firmata dal Farmacista (DA CONSERVARE).

 

Stiamo lavorando ad una guida ai medici che hanno già prescritto cannabis, in modo da diffondere quanto più possibile l’informazione per chi ne necessiti a livello medico, augurandoci di arrivare presto a svincolare la cannabis da queste rigide restrizioni di prescrizione ed approvvigionamento, anche a livello di costi, oltre che di disponibilità.

Chi volesse segnalare un medico (o fosse un medico e volesse proporsi) può scriverci alla mail: direzione@freeweed.it

 

LISTA MEDICI / DOTTORI DISPONIBILI A PRESCRIVERE CANNABIS AD USO MEDICO

 

LOMBARDIA

Dr. SERGIO RESTA, CHIRURGO GENERALE A ORIENTAMENTO ONCOLOGICO. TERAPIE COMPLEMENTARI ANTITUMORALI.

Contatti: hotsurgery@libero.it

 

 

LIGURIA

Dr. MARCO BERTOLOTTO – SAVONA

Contatto: email aziendale: m.bertolotto@asl2.liguria.it

 

 

EMILIA ROMAGNA

Dr. NICOLO’ CASALICCHIO – CESENA, presso il nostro studio Poliambulatorio San Giorgio, Via Giorgio Perlasca n 77, Cesena.

Contatti: numero telefonico studio 0547324071, sito poliambulatoriosangiorgio.eu

 

Dr. SAMUELE LANZAROTTI – FAENZA (RA): specializzato terapia del dolore

Contatti: sito web www.drlanzarotti.it

 

 

TOSCANA

Dr. SERGIO RESTA, CHIRURGO GENERALE A ORIENTAMENTO ONCOLOGICO. TERAPIE COMPLEMENTARI ANTITUMORALI.

Contatti: hotsurgery@libero.it

 

 

 

LAZIO

Dr. SERGIO RESTA, CHIRURGO GENERALE A ORIENTAMENTO ONCOLOGICO. TERAPIE COMPLEMENTARI ANTITUMORALI.

Contatti: hotsurgery@libero.it

 

Dr. FLAVIO SQUILLANTE – (Contatto anche su Facebook)

“Polimedico Vescovio” a via Monterotondo 14, Roma. Numero di telefono diretto: 06/86205071.

Mail: squillante.flavio@tiscali.it

 

PUGLIA

Dr. GIOVANNI CAGGIA – LECCE : costo visita 120 Euro – DOLORE CRONICO , FIBROMIALGIA, SCLEROSI MULTIPLA, MALATTIE AUTOIMMUNI.

Contatto: numero di cellulare: 335.355299  email: giovannicaggia@hotmail

 

Prof. PANSINI Alfredo Dionisio (Bari): Farmacologo, Master Oncologo

Contatto: www.mednaturalia.net         MAIL:    a.pansini1@tin.it        cell. 333-3327030     Studio: Sannicandro di Bari, C.so V. Emanuele n. 163

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 7.723 times, 31 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti