Progetto FreeWeed - Legalizzazione Cannabis

Studio: La Cannabis può fornire sollievo per l’emicrania

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
(Foto: Daniel Oldfield / Flickr)

I nuovi risultati suggeriscono che la cannabis potrebbe portare sollievo a coloro che soffrono di gravi mal di testa cronici.

I ricercatori del C. Mondino Istituto Nazionale Neurologico in Italia hanno trovato prove che i composti della Cannabis possono alleviare il dolore durante gli attacchi di emicrania.

Pubblicato 17 marzo nella Journal of Headache and Pain , il team ha dimostrato che i ratti a cui si è data un’esperienza sintetica di Cannabis come farmaco hanno segnato meno dolore durante l’emicrania sperimentalmente indotta.

“Questi risultati suggeriscono che la manipolazione farmacologica del recettore CB2 può rappresentare un potenziale strumento terapeutico per il trattamento dell’emicrania,” scrive la Dott.ssa Cristina Tassorelli, autrice principale dello studio.

Il trattamento utilizzato nello studio è stata una sostanza chimica chiamata AM1241, che si rivolge specificamente al recettore CB2 – uno dei due percorsi della Cannabis presenti nel corpo umano. I Composti della Cannabis come il THC ed altri, attivano sia i recettori CB1 che CB2.

Secondo la Dott.ssa Tassorelli ed i suoi colleghi, gli studi precedenti suggeriscono che entrambi i percorsi possono avere effetti antidolorifici.

“In effetti, è stato chiaramente dimostrato che i recettori CB1 sono coinvolti nella modulazione dei segnali di dolore …ed anche i recettori CB2 sembrano contribuire all’effetto analgesico, come suggerisce l’attenuazione del dolore in modelli animali di dolore infiammatorio e nocicettivo,” scrivono dal team.

Ma i recettori CB2 non hanno valore psicoattivo e ciò li rende “più attraenti” come potenziali bersagli per il trattamento del dolore.

La ricerca suggerisce che coloro che soffrono di emicrania possono avere una carenza di endocannabinoidi, che sono una classe di molecole naturali che imitano l’attività dei cannabinoidi della Cannabis.

Secondo il dottor Simon Akerman della University of California, che ha pubblicato uno studio nel 2013 sul ruolo degli endocannabinoidi nelle emicranie , queste molecole di Cannabis possono essere “naturalmente coinvolte con la modulazione del cervello dei meccanismi del dolore.”

Ma sono stati condotti pochi studi sull’efficacia dei cannabinoidi – vegetali o chimici- per alleviare l’emicrania, dice il team in Italia. I ricercatori concludono che studi a lungo termine devono ancora essere effettuati.

 

Fonte:

LeafScience.com

 

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 146 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti