CBD utile per gli animali? In Usa è già realtà

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Per calmare gli animali che si innervosiscono col caldo estivo, per ora solo negli Usa, i padroni possono utilizzare dei prodotti a base di cannabidiolo, contenenti ossia il composto estratto dalla cannabis.

Il cannabidiolo o CBD quando viene somministrato agli animali può calmare in loro i nervi e ridurre la loro ansia.

I prodotti a base di CBD utilizzati per gli animali non contengono THC (il composto psicoattivo capace di attraversare la barriera encefalica) e sono un’alternativa ai farmaci anti-infiammatori che possono causare danni al fegato e avere altri effetti collaterali.

Gli integratori con CBD sono legali in tutta l’America. Essi sono costituiti da olio di cannabidiolo che proviene dalle piante della canapa industriale, cannabis con THC selezionato inferiore all’1%.

La cannabis sotto l’1% di THC è considerata un integratore alimentare dalla FDA (Food and Drug Administration), non una “””droga””” come la cannabis superiore all’1%.

(Precisiamo che la Cannabis viene definita “droga” poichè contiene un principio attivo al suo interno, psicoattivo, chiamato appunto THC, come è definita droga qualsiasi altra sostanza/farmaco che contiene principio attivo esempio la Morfina, le Benzodiazepine o, più comunemente, la lidocaina presente in tutte le anestesie.
Il termine droga, come ogni dizionario definisce, indica una sostanza naturale contenente principi attivi e solo successivamente gli abbiamo attribuito un significato diverso: qualsiasi sostanza, di origine vegetale o prodotta chimicamente, il cui consumo e commercio è proibito dalla legge. Esiste, inoltre, un altro significato, in lato figurato, ma che ormai è entrato quotidianamente nelle nostre menti come SENSO COMUNE quando si parla, appunto, di DROGA ovvero “Qualsiasi cosa che occupi totalmente la mente impedendo di pensare ad altro o costituendo un bisogno assoluto”. FreeWeed.it ha voluto dare delle precisazioni in quanto è giusto far sapere che la cannabis è una delle sostanze meno “droganti” (per usare appunto questo termine) rispetto a tante altre usate quotidianamente e legalmente vendute (come l’alcool) quali arrecano più danni sull’organismo. Per approfondire: CLASSIFICA LANCET SOSTANZE Articolo completo: I DANNI DELLE SOSTANZE)

Il CBD è utile nel ridurre l’infiammazione, calmare il dolore, le convulsioni, l’ansia, la psicosi, gli spasmi e nel mediare gli effetti della chemioterapia, sia negli esseri umani che negli animali.

Il CBD per gli animali, negli Usa, viene venduto in gocce o come componente dei dolcetti per animali.

Questi prodotti, dicono gli esperti, possono essere benefici per i cani che soffrono di ansia da fuochi d’artificio, così come per i cani che soffrono di artrite e di cancro.

Nelle persone l’olio di CBD può essere integrato alla normale dieta per favorire e proteggere il corretto funzionamento dei processi fisiologici, dal metabolismo alle difese immunitarie.

 

Fonte: in-dies

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 301 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti