Il DDL “Cannabis Legale” torna in Aula a Luglio 2017: poche possibilità, tanti dubbi

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

L’incontro con l’Intergruppo “Cannabis Legale” alla Fiera Indica Sativa Trade 2017 ha portato alla luce diversi punti di riflessione.

Sicuramente l’incontro non ha svelato novità, se non quella della data scelta per riproporre il testo alle Commissioni ed infine all’aula parlamentare fissato per LUGLIO 2017.

Le posizioni dei componenti dell’Intergruppo appaiono chiare, seppur velate da un dubbio amletico che li attanaglia: cercare di portare a casa un risultato minimo (forse monopolio, forse adeguamenti solo sulla legge terapeutica) oppure annunciare il fallimento del progetto parlamentare.

La maggioranza sembrerebbe orientata verso il “procedere a tutti i costi”, cercando di ottenere qualcosa in questa legislatura, rischiando però, a nostro avviso, di portare avanti concetti erronei e dare vita in questo modo a leggi discriminanti, pari a quelle attuali ma in diversa ottica.

L’Associazione FreeWeed, presente al dibattito come pubblico, ha esposto la necessità di costruire una riforma normativa intorno alla certezza ed insindacabilità della coltivazione personale, senza più distinzioni tra industriale e ludico, medico e ricreativo.

Piuttosto, a nostro avviso, sarebbe maggiormente utile cominciare a sondare in parlamento chi davvero sarebbe favorevole ad un miglioramento legislativo serio, piuttosto che continuare con questo intergruppo ormai fittizio.

La risposta pare essere stata quella di “proveremo invece a portare a casa qualche risultato”.

Sicuramente si comincia a parlare di coltivazione personale più spesso, ma ancora si è lontani dal volerla incardinare come base di una proposta parlamentare.

A luglio 2017 quasi sicuramente il testo tornerà in aula, dove verrà o stralciato o bocciato definitivamente, sempre se approderà scritto come era scritto fino ad oggi e non compaia improvvisamente una virata totale verso il monopolio statale di produzione e vendita.

Vi lasciamo con il video integrale dell’incontro; l’intervento/domanda dell’Associazione FreeWeed lo potrete ritrovare al minuto 33.43

 

 

 

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 664 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti