Dovresti fumare cannabis se hai un raffreddore?

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Fumare cannabis può aiutare ad alleviare i sintomi di un raffreddore, ma può anche irritare i polmoni.

Con l’abbassarsi delle temperature nei mesi invernali, la stagione del freddo e dell’influenza diventa piena.

Non esiste ancora una cura per il raffreddore comune, ma la cannabis potrebbe aiutare ad attenuare i sintomi fastidiosi?

La ricerca scientifica ha scoperto che la cannabis può aiutare ad alleviare il dolore e aprire le vie aeree dei polmoni, ma può anche rendere le mucose e le tosse peggiori per alcune persone.

A seconda del consumo di cannabis, della frequenza con cui lo usi e del tipo di raffreddore che hai, la marijuana può avere effetti diversi sui sintomi del raffreddore.

Ci sono alcune prove che la cannabis può aiutare ad alleviare la tosse, la congestione e il dolore che sentite mentre siete malati.

Attivando i recettori CB2, il THC è noto come agente immunosoppressore. Un sistema immunitario meno attivo può tradursi in una minore infiammazione dei polmoni e portare a una respirazione più facile.

Altri sintomi del virus del raffreddore, come il naso che cola, si verificano quando il sistema immunitario sta cercando di combattere un’infezione. Riducendo l’attività del sistema immunitario, la cannabis può potenzialmente alleviare questi sintomi.

Ci sono anche molte prove che la cannabis può ridurre il dolore , il che significa che alcune persone potrebbero scoprire che il loro mal di testa o il dolore del seno è alleviato dall’aumento dell’uso.

Molte persone scoprono anche che i loro sintomi del raffreddore rendono difficile addormentarsi quando sono malati. In questo caso, la marijuana può aiutarti a riposare meglio a breve termine mentre il tuo corpo si riprende.

La marijuana influisce sul tuo sistema immunitario?

(Foto: Shutterstock)




Alcune persone credono che una riduzione della funzione immunitaria renda il corpo meno capace di combattere l’infezione e potrebbe far durare più a lungo un raffreddore.

Altri credono che agendo come un immunosoppressore, la marijuana può indebolire la capacità del corpo di combattere i primi sintomi del raffreddore che il corpo potrebbe normalmente tenere sotto controllo e trasformare mal di gola in un vero e proprio raffreddore.

Ma non esiste uno studio scientifico che abbia dimostrato che sia cosi.

In realtà gli effetti della marijuana sulla gravità o sulla durata di un raffreddore sono probabilmente minimi, specialmente nelle persone che hanno un sistema immunitario normalmente sano.

Ma una situazione in cui la marijuana può farti ammalare è quando la via di somministrazione ti trasmette il virus da qualcun altro.




Condivisione di canne o vaporizzatori con qualcuno che è malato può facilmente diffondere l’infezione ad altre persone. È importante non utilizzare alcun dispositivo in cui potresti entrare in contatto con la saliva di qualcuno che è malato.

Alcuni sintomi possono essere peggiorati consumando marijuana quando si è malati, ma l’effetto è temporaneo e in realtà non ti rende più malato.

Ad esempio alcune persone riferiscono che la marijuana fa sentire vertigini e come se fossero disorientati. Questo effetto può essere più intenso se soffri già di orecchie bloccate e mal di testa.




Le persone che soffrono di disturbi allo stomaco possono anche voler evitare di consumare cibo, specialmente se è la prima volta che lo fanno.

È importante notare che alcuni metodi di assunzione di marijuana sono più delicati di altri se si soffre di raffreddore.

La maggior parte dei problemi che la marijuana può avere sui polmoni è il risultato del fumo. Come il fumo di tabacco, il fumo di marijuana può irritare i polmoni, con conseguente tosse e un aumento della produzione di flemma .

Il fumo a lungo termine può anche portare a bronchite cronica . Il rischio di sviluppare la bronchite è più alto dal fumo di tabacco, ma fumare marijuana può anche aumentarne il rischio.

Se si soffre di un raffreddore al torace, è meglio non fumare marijuana. La vaporizzazione, i prodotti commestibili e gli oli sono un’opzione alternativa che non irriterà i polmoni.

La linea di fondo

Senza una sufficiente ricerca scientifica, è difficile dire esattamente come la marijuana influirà sul tuo raffreddore. Nel complesso, usare cannabis mentre si è malati probabilmente non avrà un forte impatto sui sintomi o sui tempi di recupero.

A seconda dei sintomi, la marijuana ha il potenziale per aiutarti a sentirti meglio. Se si sceglie di utilizzare la marijuana per aiutare i sintomi, è sempre meglio andare lentamente e prestare attenzione a come reagisce il tuo corpo.

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986
(Visited 274 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutube

Commenti

LEAVE A COMMENT