Progetto FreeWeed - Legalizzazione Cannabis

Giovanardi: “NO ALLA LEGALIZZAZIONE: ECCO PERCHE'”

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

L’Onorevole Carlo Giovanardi, intervistato dalla Giornalista Annalisa Perla, espone la sua “stravagante” posizione sulla Proposta di Legge depositata dal Senatore Manconi:

“Manconi vuole legalizzare il piccolo spaccio, e noi siamo contrari a legalizzare il piccolo spaccio.”

“Significherebbe lasciare i ragazzi minorenni in mano alla criminalità organizzata, cioè consentire alla criminalità organizzata … di usare questi ragazzini come piccoli spacciatori, mentre oggi possono essere fermati e recuperati precocemente e con questo tipo di proposta facciamo un grande regalo alla criminalità perchè attraverso l’utilizzo spregiudicato di questi minorenni può continuare a fare spacciare droga senza possibilità di fermarli”

Queste le disinformanti parole dell’Onorevole Carlo Giovanardi.

Ostenta tranquillità di fronte alla, ormai imminente, decisione della Corte di Cassazione:

“Farà chiarezza sulle speculazioni che si sono create intorno a questa legge”

Una volta messo di fronte a dati certi di arresti, si giustifica sottolineando che ” basta guardare le statistiche e si nota come il numero degli arresti sia drasticamente diminuito negli ultimi anni”, insistendo sulla “depenalizzazione” che secondo l’Onorevole sarebbe già in atto in Italia.

Infine sceglie di scaricare la colpa alle Istituzioni Regionali: “non è colpa della Legge se le persone sono in carcere e non in comunità, se le Regioni non riescono a stanziare i fondi…”

Ovviamente il Problema Terapeutico non sussiste per l’Onorevole:

“Non esistono case farmaceutiche che in Italia producano il farmaco a base di Cannabis, e i medici preferiscono dare altre cure, per loro più idonee, ma se qualcuno vuole prendere Cannabis come farmaco in Italia è perfettamente legale”, dimenticando però (forse volutamente?) le difficoltà di acquisto del farmaco, il suo costo, i tempi di produzione e spedizione, tutti evitabili introducendo la possibilità di autoproduzione dello stesso.

Per avvalorare il suo intervento decide di appoggiarsi su un classico della Magistratura, Paolo Borsellino, portandolo a suo fiancheggiatore nella lotta alla Legalizzazione della Cannabis, citando le sue tesi per cui sarebbe un errore legalizzare in quanto aumenterebbe i profitti delle organizzazioni mafiose, ignorando però che ad oggi molti suoi colleghi sono a favore della Legalizzazione, proprio come rimedio allo strapotere del mercato nero della criminalità organizzata, anzi attaccandoli definendoli “dilettanti allo sbaraglio”.

Al termine del suo discorso prova a portare riscontri numerici, del tutto inaffidabili e completamente casuali: secondo l’Onorevole “con indagine dell’anno 2013 AL MASSIMO il 4% degli italiani ha provato Cannabis nella vita, il restante 96% non ha mai fatto uso”; dati anacronistici, ovviamente, e del tutto errati.

Come poteva infine mancare il capolavoro di mistificazione mondiale creato dall’industria del Tabacco?

Ebbene secondo l’Onorevole Giovanardi una legalizzazione della Cannabis potrebbe portarne il consumo al circa 30% della popolazione, dati esattamente uguali al consumo del tabacco, come lui stesso ricorda, MA (ATTENZIONE!) con danni incredibilmente maggiori perchè.. “si tratterebbe di Cannabis, non di Tabacco e ci sono numerosi studi che dimostrato che la Cannabis provoca buchi nel cervello!”

Insomma una disinformazione continua, radicata profondamente dentro le sue convinzioni, che rispettiamo, ma non possiamo appoggiare, ne condividere, ne soprattutto non definire “ASSURDE e DISINFORMANTI, oltre che INFONDATE”.

L’8 febbraio 2014 a Roma saremo presenti per manifestare contro la sua Legge;  se anche tu non ne puoi più di queste “disinformazioni”, ti invitiamo a raggiungerci a Roma per parlare, confrontarci e soprattutto lottare insieme contro queste assurdità.

 

Intervista integrale: http://youmedia.fanpage.it/video/al/UuUXu-Swu7oN_RI4

Ringrazio personalmente Annalisa Perla per l’intervista all’Onorevole e Carlo Giovanardi per le sue opinioni.

 

Stefano Auditore, Presidente FreeWeed Board

 

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 424 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti