Giovanardi all’attacco: “Con legalizzazione giganteschi problemi socio sanitari”

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Non ci si stupisce ormai di nulla, ma certamente quando il Senatore Carlo Giovanardi si espone sul tema cannabis se ne sentono ogni volta di nuove.

Oggi il Senatore si è scagliato contro la legalizzazione della Cannabis, suo eterno cavallo di battaglia.

Mentre apprendiamo dell’ennesimo saltello di lista (il Senatore passa da NCD a IDEA, sfondo ocra e nome come acronimo di “identità e azione”) leggiamo dalle sue parole, come sempre disinformate e disinformanti, le sue teorie sulla legalizzazione in Colorado.




Abbiamo già smentito con studi (su studi) le parole del Senatore e pertanto ci limitiamo a riportare due notizie dai quotidiani nazionali:

La prima, che parla di diminuzione di reati e di incidenti in Colorado, la seconda che parla della diminuzione dell’uso negli adolescenti, sempre in Colorado.

Ecco dunque, infine, le parole del Senatore Giovanardi riportate dal sito L’Occidentale:




“Proprio ieri in Commissione Antimafia il Procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri, ha sostenuto come la legalizzazione della cannabis significherebbe la resa dello Stato, un favore fatto alla criminalità organizzata, spiegando  dettagliatamente il perché è inevitabile che questo avvenga. Questa mattina il Procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti ha sostenuto la legalizzazione, con un proclama ideologico  che non ha affrontato nessuna delle obiezioni tecniche del tipo di quelle esaustivamente illustrate da Gratteri.

Come dimostrano i dati  ufficiali  della legalizzazione in Colorado infatti, gli esiti di questa politica sono disastrosi con un drammatico aumento degli incidenti stradali, dei ricoveri ospedalieri e delle patologie che coinvolgono anche i minorenni. E’ davvero paradossale che si metta in conto l’aumento di giganteschi problemi di ordine socio sanitario teorizzando un indebolimento della criminalità organizzata, smentita da chi sta in prima linea. Tra la linea di Gratteri e quella di Roberti sosteniamo decisamente la prima”.

 

A voi i commenti.

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 785 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti