Gli Stati Uniti toccano il tetto di 200.000 lavoratori della “Cannabis”

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Un nuovo rapporto, diffuso dalla Rivista Beleaf, riflette l’enorme numero di addetti nel settore della cannabis legale negli Stati Uniti, un’area con una crescita esponenziale.
Secondo il nuovo rapporto  “2017 Marijuana affair Factbook” pubblicato questa settimana dal Marijuana Business Daily (MBD), gli attuali dipendenti del settore sarebbero tra i 165.000 ed i 230.000 a tempo pieno e part – time.

“Per mettere questi dati in una giusta prospettiva, ora ci sono più lavoratori della cannabis che fornai o massaggiatrici negli Stati Uniti , ” dice il rapporto. Ci sono più lavoratori nel campo della cannabis che nel campo dell’igiene dentale.




Il rapporto dice anche che “si prevede di raggiungere i $ 6.000 milioni di quest’anno ed arrivare fino a $ 17.000 milioni entro il 2021” per quanto concerne la vendita al dettaglio di cannabis terapeutica e ricreativa negli Stati Uniti.

Secondo MBD, il rapido aumento del mercato ricreativo, la legalizzazione in nuovi stati e l’ulteriore sviluppo dei programmi esistenti, stimoleranno la maggior parte di questa crescita.

“L’industria della cannabis è preparata e pronta per una crescita esplosiva nel prossimo futuro, a condizione che non torni la repressione a livello federale , “ ha detto Chris Walsh , direttore editoriale del Marijuana Business Daily  .

“Le opportunità di business che si creeranno nei prossimi anni sono enormi.”




Si è anche calcolata una possibile crescita delle vendite nel 2017 di circa un terzo in più rispetto ai $ 4 milioni- $ 4,5 miliardi che il settore ha accumulato l’anno scorso, con l’uso ricreativo che per la prima volta supererà le vendite a livello medico.

Si prevede che i negozi a livello ricreativo genereranno da $ 2.600 a $ 2.900 milioni in vendite quest’anno rispetto ai $ 2.500 a $ 3.200 milioni nel campo ad uso medico, secondo Factbook.

Il mercato ricreativo beneficerà del lancio delle prime vendite per uso adulto in Nevada nel mese di luglio e continuerà con la forte crescita in Colorado, Oregon e nello stato di Washington, oltre a ricevere la spinta del nuovo mercato ricreativo in Alaska.

 

FONTE: BELEAF

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 58 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti