Gocce con cannabinoidi per trattare il glaucoma durante il sonno

104 Condivisioni

E’ in via di sviluppo una tipologia di gocce con cannabinoidi – basate sul CBGA presente nella cannabis utile a trattare il glaucoma.

Il glaucoma produce un accumulo di pressione che danneggia le cellule del nervo ottico ed è un’importante causa di cecità. Questo nuovo progresso porterebbe a migliori terapie per gravi disturbi oculari, inclusa la degenerazione maculare che distrugge anche la vista.

Vikramaditya Yadav è un professore e ingegnere biomedico presso l’University of British Columbia in Canada, “colliri medicinali sono comunemente usati per trattare il glaucoma ma sono spesso scarsamente assorbiti.” “Meno del 5% del farmaco rimane negli occhi, perché la maggior parte delle gocce semplicemente abbandona l’occhio “” Anche quando il farmaco viene assorbito non può raggiungere la parte posteriore dell’occhio dove inizia a riparare i neuroni danneggiati, alleviando la pressione che caratterizza il glaucoma “ dice il professore.

Approfondimento:  Analisi: I danni delle sostanze

La squadra di Yaday ha creato un gel acquoso, o idrogel, caricato con migliaia di nanoparticelle della sostanza chimica chiamata CBGA ( acido cannabigerolico ). Questo cannabinoide proveniente dalla pianta di cannabis ha mostrato risultati promettenti nell’alleviare i sintomi del glaucoma.

“Sospendendo CBGA in un composto di idrogel di nanoparticelle, abbiamo sviluppato quello che crediamo siano i primi colliri a base di cannabinoidi che penetrano efficacemente attraverso l’occhio per trattare il glaucoma. Questo composto potrebbe essere utilizzato anche per altri farmaci progettati per il trattamento di disturbi agli occhi come la degenerazione maculare o infezioni “ , ha detto il co – autore Syed Kamal Haider , un socio di ricerca nel laboratorio di Yadav.

“Applicando il collirio prima di andare a letto si forma una lente a contatto con l’occhio. Le nanoparticelle si dissolvono lentamente durante la notte e penetrano nella cornea. Al mattino, la lente si sarà completamente dissolta “, ha detto Yadav.

Approfondimento:  Video: I MangiaGanja - Secondo Episodio - I Benefici della Legalizzazione

Quando i ricercatori hanno applicato le loro gocce a cornee di maiale donate simili alle cornee umane, sono state rapidamente assorbite e hanno raggiunto la parte posteriore dell’occhio.

L’apparecchiatura, che è descritta sulla rivista Drug Delivery & Translational Research lavora per espandere la produzione e sviluppare più molecole antiglaucoma dai cannabinoidi. Il glaucoma è causato dalla morte delle cellule nella retina nella parte posteriore dell’occhio.

Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

(Visited 183 times, 1 visits today)
Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT