I Cittadini del Lussemburgo si espongono a favore della Legalizzazione della Cannabis

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

La scorsa settimana un sondaggio dell’ILR sulla legalizzazione della cannabis in questo paese è stato pubblicato a Luxenburg.

La maggioranza dei cittadini lussemburghesi, precisamente il 56%, si è espresso a favore della legalizzazione della marijuana. Un altro 41% dei lussemburghesi era contrario, nello stesso sondaggio. All’interno di quel 56% dei cittadini della maggioranza favorevole, il 18% sostiene la sua assoluta legalità, mentre il 38% di quella maggioranza vorrebbe aggiungere alcune condizioni.

Attualmente la legalizzazione totale della marijuana non è inclusa in nessuna proposta politica, sebbene ciò non significhi che nessuna parte non sia posizionata su questo problema.

I partiti del Lussemburgo e la legalizzazione della cannabis

Gli azzurri, i rossi e i verdi vogliono legalizzare l’uso medicinale della pianta. Inoltre, tra poco verrà alla luce un progetto pilota di due anni, sebbene questa iniziativa non sia ancora passata attraverso la Camera. In questa coalizione di partiti non è adatto a tutte le parti a legalizzare l’uso ricreativo per gli adulti o la loro depenalizzazione.

L’  LSAP  è più generoso in questo numero, il suo segretario generale, Yves Cruchten , propone la depenalizzazione delle droghe leggere. I giovani non dovrebbero essere soggetti a pesanti sanzioni per l’uso di sostanze ricreative, dice il politico.

Il partito dei Verdi, con il suo presidente Christian Kmiotek alla testa, anche i più liberale si ferma, come il partito dei Verdi Dei Greng è a favore della legalizzazione della cannabis. L’uso legale della cannabis sarebbe riservato agli adulti e regolato dalla legge accompagnato da una politica di prevenzione e informazione.

Il DP, liberali economiche, poni anche in atto con la cannabis in Luxemburgo.Están a favore della legalizzazione controllata, secondo il deputato Max Hahn . Attualmente, i consumatori per ottenere la marijuana usano il mercato nero che non garantisce la qualità minima. Con il controllo da parte dello stato, la qualità sarebbe garantita e l’accesso al mercato illegale sarebbe rimosso, anche se altri problemi dovrebbero essere chiariti.

Il più grande partito di opposizione ( CSV ) non è chiaramente posizionato. Il vice di questo partito Martine Mergen dice che non avrebbe sostenuto la piena legalizzazione.

L’ ADR nella bocca di Gast Gibéryen , dice che il suo partito pensa lo stesso di tutte le droghe: il tossicodipendente deve ricevere un aiuto terapeutico e non finire in prigione. I farmaci e / o i loro farmaci sostitutivi devono essere somministrati ai consumatori sotto controllo medico e la marijuana è uno di questi.

Il Dei Lenk , partito di sinistra, è da tempo a favore della depenalizzazione. Le droghe leggere non dovrebbero rendere criminali gli utenti. Al contrario, dovresti essere in grado di consumare responsabilmente.

Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

(Visited 99 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutube

Commenti

LEAVE A COMMENT