Progetto FreeWeed - Legalizzazione Cannabis

In Argentina, l’Università di La Plata produrrà olio di cannabis


Gli scienziati del laboratorio Bioactive di ricerca e sviluppo (LIDeB) della Facoltà di Scienze Esatte dell’Università di La Plata, sta sviluppando un progetto per la produzione di olio di cannabis su piccola scala. 

In aggiunta i ricercatori dicono che sono in grado di posizionare il laboratorio come un centro di produzione di sostanze che servono per controllare la qualità dell’olio consumato nel paese.

Su questo punto il direttore di Lideb , Luis Bruno Blanch ,ha detto che “il controllo di qualità dell’olio di cannabis per uso medicinale ci porta alla legge sull’uso di farmaci, il che suggerisce che esso sia necessario per determinare quali componenti di ciascun farmaco vi siano ed a quale concentrazione “.

“Fino ad ora, in assenza di una regolamentazione, la lavorazione dell’olio di solito viene effettuata in casa, ma dobbiamo fare severi controlli dal momento che stiamo parlando di salute pubblica “, ha detto Blanch.

“Il controllo di qualità è essenziale. Immaginate un paziente con epilessia che ovviamente ha il suo corpo alterato e colpito da frequente uso di farmaci specifici; il paziente non può aggiungere un olio, per esempio, che contiene tracce di alcol; potrebbero aggravare la condizione “, ha detto Blanch, aggiungendo,” questo è dove la nostra Università pubblica, attraverso Lideb, è preparata e in grado di effettuare controlli e verificare il rispetto degli standard qualitativi richiesti da questo tipo di farmaco “.

Mentre seguono da vicino i progressi del disegno di legge che potrebbe consentire la produzione e commercializzazione di olio di cannabis nel paese, i ricercatori hanno detto che sono già in grado di produrre l’olio di cannabis in laboratorio , anche se su scala ridotta, vale a dire, non più di due litri al mese. Tutti i rigidi controlli di qualità sono rigorosamente testati per garantire la purezza del prodotto.

Dal Lideb hanno spiegato che, in primo luogo, l’attività di laboratorio sarà incentrata sull’analisi delle caratteristiche botaniche della pianta.

Una volta raccolta la pianta viene fatta essicare per togliere a fondo l’acqua presente; il passo successivo è l’estrazione seguita dell’olio usando solventi, e infine la fase di purificazione e la rimozione completa del solvente.

LEAVE A COMMENT