Studio: Inalazione del CBD tramite vaporizzazione

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Il cannabidiolo (CBD), come il THC, può essere riscaldato ed inalato con un vaporizzatore.

Il CBD è di solito assunto per via orale come un concentrato a base di cannabis o di estratto. Tuttavia, rispetto al fumo o alla vaporizzazione, l’ingestione di cannabinoidi oralmente pone una serie di inconvenienti, tra cui l’assorbimento incoerente ed un effetto ritardato.

La vaporizzazione è considerata una buona  alternativa al fumo, e molti consumatori di cannabis stanno ora iniziando a cambiare, virando verso l’uso del vaporizzatore per utilizzare cannabis. Purtroppo la maggior parte della ricerca che coinvolge i vaporizzatori si è concentrata solo sul THC. In realtà, fino ad ora, nessuno studio è stato condotto solo sulla vaporizzazione del CBD.

Il primo studio che indaga il processo di vaporizzazione CBD è stato pubblicato il 16 ottobre da un gruppo di ricercatori dell’Università di Wollongong in Australia. Nel complesso ha mostrato che il CBD può appunto essere vaporizzato con dispositivi di vaporizzazione della cannabis convenzionali. Uno dei modelli più popolari, il vaporizzatore Vulcano , è stato selezionato per lo studio.

Il team ha condotto esperimenti che utilizzavano combinazioni di THC purificato e CBD, al fine di determinare il modo migliore di somministrare CBD tramite l’uso del vaporizzatore. Ecco cosa hanno trovato:

vaporizzare-cbd-struttura

Temperatura

Il CBD comincia ad evaporare ad una temperatura di circa 200 ° C (392 ° F), rendendo possibile rilasciare CBD come gas senza bruciare la materia vegetale.

Nello studio, la vaporizzazione a 230 ° C (446 ° F) sembrava rilasciare più CBD della vaporizzazione a 210 ° C (410 ° F).

Tasso di conversione

A dosi più basse (4-8 mg),  il 97% del CBD è stato vaporizzato. Tuttavia, il tasso di conversione è sceso significativamente aumentando la dose. A 200 mg, solo il 40% di CBD è stato convertito in vapore.

È interessante notare che, quando somministrato insieme, la dose di CBD sembra influenzare il tasso di conversione di THC. In media, il 55% di THC è stato convertito in vapore.

Dose

I ricercatori hanno scoperto che 200 mg possono essere la dose massima di CBD che potrebbe essere vaporizzata in modo efficiente, dato che dosi più alte producono un effetto di saturazione.

Tuttavia il punto di saturazione del CBD sembra essere collegato al vaporizzatore e alla sua efficienza di riscaldamento, il che significa che diversi vaporizzatori possono permettere dosi superiori o inferiori da poter essere vaporizzate contemporaneamente.

Molti vaporizzatori consentono un controllo preciso della temperatura, tra cui il Digit Vulcano Storz & Bickel.

Molti vaporizzatori consentono un controllo preciso della temperatura, tra cui il Digit Vulcano Storz & Bickel.
Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 5.129 times, 3 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti