Infografica: L’effetto Ansiolitico della Cannabis

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail


È difficile stabilire con certezza quali saranno gli effetti che il vostro cervello subirà dopo aver utilizzato Marijuana. In alcune persone è evidente un innalzamento dei livelli di euforia e di conseguenza un abbassamento del senso del pudore e dell’inibizione. Capita non di rado di non riuscire a trattenere le risate anche per le evenienze apparentemente più banali.

In altre persone, tuttavia, la Cannabis può avere un effetto calmante e sedativo, risolvendo (soltanto momentaneamente) uno stato superficiale di ansia ed essendo di discreto aiuto nel trattamento dei soggetti particolarmente pensierosi, in taluni casi anche in quelli affetti da disturbi psicotici.

Agendo sulla corteccia prefrontale e sul sistema limbico, il THC influenza le emozioni e può causare alterazioni nella percezione del trascorrere del tempo. “Il tempo vola quando ci si diverte” potrebbe dunque non essere soltanto un detto.

I componenti di maggior rilievo all’interno della pianta di Canapa e dei suoi fiori, nell’ambito degli effetti sul cervello, sono il CBD, il THC ed i Terpeni.

Questi ultimi sono particolarmente difficoltosi da studiare nel dettaglio poiché contenuti in piccolissime quantità all’interno della pianta, tuttavia una loro accurata estrazione e selezione è utile nell’impiego medico-psichiatrico e nella produzioni di farmaci ansiolitici anche noti. Discorso diverso per CBD e THC, che come ben sappiamo sono contenuti in quantità differenti a seconda della tipologia di pianta. Ognuno di essi fornisce stimoli di natura differente al cervello dell’utilizzatore di turno. Nel primo caso, ad esempio, sono noti gli effetti del CBD nella cura delle malattie del Sistema Nervoso Centrale in cui spicca in particolar modo l’epilessia. In campo strettamente psico-patologico il CBD agisce sui recettori responsabili dell’alterazione dello stato di coscienza e funge da regolatore degli effetti avversi del THC. Il THC agisce direttamente sull’Amigdala, attivandone gli effetti legati all’ansia e alla paura.

I cannabinoidi, più in generale, a seconda della dose, possono agire inibendo la trasmissione dei segnali attraverso i gangli basali e il cervelletto, stimolando (nel caso di dosi contenute) il movimento del corpo, caso contrario per i dosaggi elevati in cui il movimento viene placato.

È importantissimo tener presente che l’effetto che la Cannabis ha sul cervello è direttamente proporzionale alla suggestione che il soggetto ha e alla”fiducia” riposta nella pianta. Almeno per i soggetti che si trovano alla prima esperienza, uno stato di angoscia antecedente al fumare è una situazione assolutamente da evitare, poiché è noto che gli effetti della Marijuana agiscano in modo tale da potenziare lo stato mentale del soggetto utilizzatore, in qualsiasi stato mentale questo si trovi.

Il discorso, naturalmente, cambia radicalmente quando si parla di Marijuana medica e di dosaggi studiati o di arborescenze specificamente trattate e coltivate per uno scopo ben preciso.

Come molti composti ad azione neurologica, la Cannabis dà tolleranza, per cui un uso smodato e prolungato potrebbe non favorire il trattamento di determinate patologie a lungo tempo. L’uso prolungato determina cambiamenti nell’organismo soltanto temporanei a livello farmacocinetico, favorendo l’eliminazione del prodotto con il passare del tempo e l’aumento dell’utilizzo. Questo concetto è di fondamentale importanza per comprendere le differenze che intercorrono tra l’utilizzo della Cannabis a scopo ricreativo e quello ad uso medico.

Gli effetti della Ganja sul cervello sono davvero innumerevoli per poter essere analizzati nel dettaglio in un solo post.

In collaborazione con Cannatris, abbiamo realizzato un’infografica per aiutarvi a comprendere gli effetti principali della Cannabis sul cervello.

Ci auguriamo possa risultarvi utile e speriamo in una vostra pronta condivisione.

happilycorretta

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 1.338 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google Plus
Vai alla barra degli strumenti