Jupiter, il primo smartphone per vaporizzare Cannabis

Una nuova creazione della società statunitense ha avuto inizio con la commercializzazione di un telefono vaporizzatore, il primo smartphone al mondo che può vaporizzare cannabis. Il nuovo dispositivo è dotato di uno schermo da 5.3 pollici ed un sistema operativo Android, con un attacco posteriore rotondo per l’estratto di cannabis e l’ugello per l’evaporazione.

Forse non sarà in concorrenza con l’iPhone, ma è certamente un buon prodotto per i consumatori di cannabis: una società statunitense chiamata  Vaporcade   ha creato il primo smartphone per vaporizzare nel mondo e la tecnologia fa un passo in avanti nei consumi  della cannabis.

Il marchio Vaporcade che ha creato lo Jupiter IO 4, lo descrive come uno “smartphone vaping”, un nuovo telefono cellulare che prende un sistema operativo per smartphone ordinario, Android 4.4 KitKat, e uno schermo di 5,3 pollici che include un plastica amovibile sulla parte superiore. Sotto la copertura è possibile inserire il dispositivo della cartuccia per la vaporizzazione dell’estratto di cannabis che può evaporare attraverso la sua bocca estraibile.

Giove-io-3-fumo-smartphone-2-1

Il nuovo dispositivo è dotato di due batterie incorporate. Secondo la ditta che produce la durata della batteria del dispositivo è di circa 16 ore, indipendentemente dalla quantità di uso del vaporizzatore. Il dispositivo mobile avanzato può, naturalmente, attraverso la sua applicazione il controllare utilizzo di cannabis, quantità, sapore, temperatura e quant’altro.

Oggi l’azienda offre versioni 3G e il nuovo 4G.; entrambi i modelli possono essere acquistati presso il sito web della società dallo scorso novembre.

jupiter_bb

Certamente giganti come Apple e Samsung non staranno a guardare, pronti a rivoluzionare nuovamente la scena dei vaporizzatori tascabili e dei telefoni cellulari.

Secondo i  rapporti  negli Stati Uniti, alcuni dei partner sono legati alla società che producono le sigarette elettroniche. È possibile che, se il nuovo prodotto funzionerà bene nel mercato, marche più mobili prenderanno in considerazione l’adesione nella produzione d questo tipo di vaporizzatori.

FONTE: LaMarihuana.com

LEAVE A COMMENT