La partita per il Governo inizierà dal 3 aprile: Mattarella si prepara a complicate consultazioni

43 Condivisioni

Dopo la salita al Colle dei nuovi Presidenti della Camera e del Senato, rispettivamente Casellati e Fico, anche Paolo Gentiloni li ha raggiunti, ma per rassegnare le dimissioni al Presidente della Repubblica.

Dopo le elezioni dei Presidenti, si respira aria di accordi post-elettorali tra i due partiti usciti come “vincitori” dalla tornata elettorale del 4 marzo scorso: Lega e 5 Stelle.

L’elezioni al Senato del nuovo Presidente Casellati ha lasciato stupita molti critici politici, anche parecchio vicini al Movimento 5 Stelle, come ha dichiarato anche Marco Travaglio su RaiTre oggi, a In Mezz’ora, “Elisabetta Casellati è la quintessenza della Casta che Lega e Movimento 5 stelle volevano cancellare. Fosse per me – ha continuato Travaglio – la Casellati non farebbe nemmeno l’amministratore di condominio. Casellati è in assoluto impresentabile, ma forse in Forza Italia è una delle meno impresentabili”.

Ma la parte da sottolineare del discorso sempre preciso di Travaglio è la seguente: “Se l’accordo 5 stelle-destra riguarda solo i presidenti delle camere non ci trovo nulla di strano. Non sappiamo però se quello che abbiamo visto ieri è inciucio o no, lo è se nasconde contropartite per il governo”.

Approfondimento:  Cannabis & Proposte di Legge: le riflessioni della M.M.M. Italia

 

Luigi Di Maio ha “risposto” (anche se la dichiarazione è precedente) ha queste giuste osservazioni con un post su instagram, dichiarando che la partita appena giocata riguardava esclusivamente le Presidenze:

Matteo Salvini, dopo le elezioni dei Presidenti, ha rilanciato subito sulla sua candidatura per il futuro governo, rilasciando la seguente dichiarazione: “Nel rispetto di tutti, il prossimo premier non potrà che essere indicato dal centrodestra, perchè è la coalizione che ha preso più voti e che anche ieri ha dimostrato compattezza, intelligenza e rispetto degli elettori”.

Approfondimento:  Anche in Francia le Lobby del Tabacco premono per il Monopolio della Cannabis

Le consultazioni inizieranno probabilmente verso il 3/4 aprile, quando il Presidente della Repubblica Mattarella ascolterà i vari partiti politici in attesa di recepire posizioni che siano sostenute da una maggioranza parlamentare che, ad oggi, sembra esserci solo tramite un asse Lega-5 Stelle, che però non sembra essere gradito dagli elettori del Movimento.

Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

(Visited 217 times, 1 visits today)
Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT