L’assurda intervista di Gratteri sull’operazione “Giardini Segreti”: “L’indagine dimostra gli sfasci dell’uso di Marijuana”

172 Condivisioni

Siamo di fronte a dichiarazioni surreali.

Il Magistrato Nicola Gratteri ha rilasciato, negli scorsi giorni, una intervista a Zoom24.it che inonda l’ascoltatore di disinformazione e teorie scientifiche non veritiere e non dimostrate.

Ve la proponiamo (adatta per stomaci forti e cervelli tolleranti):

Ecco alcune dichiarazioni estratte dall’intervista:

“Questa indagine dimostra ancora una volta gli sfasci che crea l’uso sistematico di marijuana nella testa dei ragazzi: una ragazza ha il cervello devastato”

“L’uso riduce lo spessore della corteccia cerebrale”

Andiamo a vedere però cosa dicono gli studi scientifici attuali verificati: 

I risultati sono stati chiari: “Non sono state trovate differenze significative tra i consumatori di ogni giorno ed i non consumatori sul volume o sulla forma del cervello nelle regioni di interesse”. 

Approfondimento:  AgroResistenza Cannabica: FreeWeed invita a partecipare alla Manifestazione Stop TTIP

Ecco il link diretto per scaricare (e diffondere lo studio scientifico verificato)

Studio del 2015

Barbara J. WeilandRachel E. ThayerBrendan E. DepueAmithrupa SabbineniAngela D.BryanKent E. Hutchison

Inoltre l’uso frequente di cannabis non è associato a cambiamenti nella struttura del cervello, secondo i nuovi  dati  pubblicati sulla rivista Addiction.

Studio del 2018

Approfondimento:  L'Abruzzo e la Legge sulla Cannabis come terapia ancora non applicata

Link Studio Originale

 

Che sia necessaria una rivalutazione delle dichiarazioni del Magistrato sul tema?

Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

(Visited 1.022 times, 1 visits today)
Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT