Lo Zambia verso la regolamentazione della Cannabis ad uso medico

28 Condivisioni

Lo Zambia potrebbe diventare il prossimo paese del continente africano a legalizzare la cannabis ad uso medico, secondo il suo Ministro della Salute.

Il ministro della Sanità Chitalu Chilufya ha annunciato l’intenzione del governo di prendere in considerazione la legalizzazione della marijuana per scopi medicinali nel paese africano .

Durante la segnalazione alla stampa ieri sera a Casa Ndeke, il ministro ha dichiarato che il governo ha ricevuto proposte non richieste di licenze per coltivare la marijuana per uso medicinale.

“Abbiamo ricevuto proposte non richieste di licenze per coltivare marijuana a scopi medicinali. La nostra posizione di governo rimane coerente. Come ho presentato in Parlamento. Il governo prenderà in considerazione solo l’emissione di tali licenze per uso medicinale, e ci sono prove e certezza che esiste un processo criptato dalla coltivazione fino al punto in cui il prodotto viene utilizzato per scopi medicinali senza causare un aumento dell’uso ricreativo della marijuana “. ha detto.

Dichiarò che c’era stato un corpo di prove emergenti riguardo all’uso della marijuana medica.

“Abbiamo paesi che hanno legalizzato la marijuana medica. Lo Zambia riflette su questo uso della marijuana medica secondo le condizioni stabilite nella mia dichiarazione ministeriale “ , ha detto.

Il ministro della Sanità ha rivelato che a questo scopo era stata creata una squadra multisettoriale che poteva effettuare viaggi di studio in giurisdizioni in cui l’uso della marijuana medica era già un fatto e dove i processi erano protetti dalla coltivazione sulla terra per strutture di laboratorio.

“La squadra multisettoriale dovrebbe informare sui passi da seguire. La nostra posizione rimane la stessa. L’uso illegale di marijuana non sarà perdonato. La polizia di DEC e Zambia continuerà a far rispettare la legge e equiparerà una punizione appropriata per chiunque usi la marijuana illegalmente “, ha detto.

Ha anche detto che era importante notare che le leggi non erano cambiate e che la multisettorialità avrebbe studiato ciò che stava accadendo in altre giurisdizioni e, in conformità con quanto affermato nella dichiarazione generale provvisoria in Parlamento, i processi saranno esaminati. ” I dati verranno crittografati dalla fattoria al punto di utilizzo”, ha affermato.

“In questo senso, tutte le proposte che abbiamo ricevuto dipenderanno da ciò che la nostra squadra multisettoriale riporta e da qualsiasi prova emergente ” , ha concluso il Ministro.

Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Approfondimento:  La Corte Suprema del Messico apre alla regolamentazione della Cannabis

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

(Visited 44 times, 1 visits today)

Post correlati

Approfondimento:  UNGASS 2016: L'intervento del Ministro Orlando
Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT