L’uso di Cannabis aumenta la forma fisica?

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

In Colorado sono orgogliosi di essere fisicamente in forma e attivi, in uno stato in cui salire le montagne a piedi è un hobby eccezionale.

Oltre ad essere pieno di “body”, è anche uno stato pieno di cannabis.

Ma come è possibile che la cannabis, una sostanza tipicamente associata con stoners pigri che mangiano i chip nel sofá- si inserisca nella sua immagine di uno stato pieno di sexy corpi di escursionisti solidi come una arrampicata su roccia?

L’Esperto locale di cannabis ed ex farmacista Dean Frankmore era molto eccitato cercando di rispondere a questa domanda, che descrive l’interazione continua della cannabis con il corpo.

“La cannabis è praticamente utile per tante situazioni, dalla depressione al relax fisico e mentale”

E, se si prevede di iniziare a utilizzare l’erba come un potenziatore delle prestazioni atletiche, allora devi chiederti che cosa esattamente si sta cercando di ottenere da essa.




Che cosa si ottiene?  

“Per me, è come se la mia mente sia carica un po’ di più” , dice Frankmore. “Mi sento più reattivo e percepisco di più intorno a me.”

Contrariamente agli stereotipi popolari, Frankmore ritiene che la cannabis possa essere un fattore motivante.

Quando è stato chiesto quale ceppo sia migliore, egli raccomanda la sativa, in quanto sono generalmente più cerebrali, più di high di testa.

Anche se personalmente preferisce proprio un ibrido indica / sativa, egli presta meno attenzione ai ceppi rispetto all’intenzione. “Se voglio scendere una montagna, ogni sforzo sarà di grande aiuto , “ ha detto.

E non è l’unico attivista che esalta i benefici sulle prestazioni atletiche. Ma le prove ci sono?




Non c’è stata molta ricerca scientifica per chiarire l’effetto della cannabis sulle prestazioni atletiche. In realtà, non c’è molta ricerca sul consumo umano di cannabis in tutti i campi.

Ecco dove Jennifer Mullen, direttore del Research Institute of Colorado Cannabis (CRIC) interviene per parlare di dove sia diretta la scienza della cannabis.

Situato presso la Colorado State University di Pueblo, CRIC è stato fondato nel giugno del 2016 ed è finanziato principalmente dallo stato del Colorado e Pueblo County; vi sono attualmente in corso 10 studi multidisciplinari su vari aspetti della Cannabis .

“Crediamo che l’Istituto sia in una posizione unica per fare un’indagine urgente nelle applicazioni di cannabis , “ dice Mullen.

Attualmente, l’unico studio umano riguarda gli epilettici le cui crisi non vengono controllate con i farmaci regolari.




Altri studi comprendono la ricerca biologica sui virus e probiotici, gli impianti di prova del genoma, studio neuroscienziato della cognizione e della ricerca sulla canapa industriale.

Alla domanda sulla possibilità di future ricerche sulla cannabis come una condizione fisica stimolante, Mullen è stata cauta, dicendo: “Le conclusioni sono lontane. La gente vuole parlare di uso umano di ricerca, ma dobbiamo iniziare con le basi, come la ricerca neuroscientifica “ .

Lei, però, è stata molto chiara che la missione dell’Istituto non è la difesa della cannabis; E’ la ricerca e l’istruzione.

Pertanto le persone come Frankmore possono dire che l’erba li aiuta a formarsi per le maratone. Fino a quando la ricerca sulla cannabis diventerà più robusta, questo tipo di testimonianza aneddotica potrebbe essere la prova migliore che abbiamo a disposizione.

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 356 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti