Nel 2017 ancora continuate ad arrestare per coltivazione di cannabis per uso personale?

Riportiamo e condividiamo dal sito ufficiale della Rivista Dolcevita Magazine una notizia assurda comparsa oggi su numerosi quotidiani..

Ancora continua nel 2017 questa incredibile caccia alle streghe, ingiustificata?

Ricordiamo che da MARZO 2017 inizierà la campagna informativa di distribuzione volantini nelle cassette delle lettere per sensibilizzare sul tema i cittadini!

Ecco la notizia, a voi i commenti..

 

Nel corso della perquisizione in casa dell’uomo sono stati rinvenuti «8 grammi di marijuana, confezionata in 4 dosi e la somma contanti di 65 euro in banconote di piccolo taglio, ritenuta provento dell’attività di spaccio». Per questo i carabinieri di Frignano (Caserta) hanno provveduto all’arresto e sottoposto l’uomo ai domiciliari «in attesa del processo con rito direttissimo».

La notizia che avete appena letto capeggia questa mattina su quasi tutti i giornali di Caserta e provincia, come una nuova grande operazione antidroga. Della persona coinvolta sono presenti addirittura foto segnaletica e nome e cognome per esteso. Un ragazzo di 29 anni dileggiato su tutti i media locali e trattato come un narcotrafficante per il possesso di 8 grammi di cannabis.

Notizie come queste le riceviamo ogni mattina. Solitamente non ne parliamo perché se no dovremmo trasformarci in un bollettino delle questure. Ma ogni tanto è utile, non solo perché in questo caso la pochezza della notizia fa a pugni più del solito con l’eco che ne danno i giornali e l’enfasi del comunicato dei carabinieri, ma soprattutto per riflettere su quanta strada ci sia da fare ancora in Italia, paese dove formalmente il consumo di cannabis è depenalizzato, ma si continua a finire in carcere per 8 grammi, ed alle volte anche meno.

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 731 times, 1 visits today)

Commenti

LEAVE A COMMENT