Niente Cannabis: il nuovo Vaporizzatore della Apple serve per un processo litografico

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Ringraziamo Manuel di Vaporizzatori & Co. per la rapida ricerca e per l’approfondimento sul tema!

Fonte: macitynet

Il vaporizzatore che Apple ha brevettato (ne abbiamo parlato qui) non ha nulla a che fare con la sublimazione di sostanze quali nicotina e cannabis e con il mondo del vaping, come aveva ipotizzato e lasciato intendere la CNN, ma – spiega il sito MacRumors – riguarda la produzione dei semiconduttori e in particolare un procedimento sfruttato per la creazione dei chip.

Nel brevetto è descritto un contenitore utilizzabile per vaporizzare o sublimare una sostanza che nel caso di Apple permetterebbe di distribuire sostanze a un substrato durante la deposizione o procedimento d’incisione.

Tetsuya Ishikawa, l’inventore citato nel brevetto, è un senior manager di Apple che lavora nel campo delle nanotecnologie; sul suo profilo LinkedIn sono citate sue competenze e la registrazione di brevetti nella fabbricazione dei semiconduttori.

Dunque, almeno per il momento, non è previsto un dispositivo di Apple per la vaporizzazione di erbe, di qualunque tipo, e altri concentrati.

La cosa deluderà, magari qualcuno che sognava che la “controcultura” della Mela fosse tornata, e che il prossimo dispositivo fosse qualche cosa tipo iSmoke, ma che l’azienda di tecnologia, e non solo, più  importante al mondo lavorasse su un vaporizzatore sembrava davvero troppo.

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 262 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti