Il Paradosso della Svezia: la nuova moda è investire in aziende sulla cannabis legale, ma solo all’estero

84 Condivisioni

Nella capitale della Svezia, a Stoccolma, le azioni delle compagnie di cannabis stanno illuminando gli schermi degli investitori svedesi.

“Dal nulla, l’interesse per gli stock di cannabis canadesi è salito alle stelle in Svezia”, ​​ha dichiarato Joakim Bornold, consulente della banca d’investimento con sede nei paesi nordici, Nordnet AB .

Aziende canadesi cannabis come  Aurora Cannabis Inc . e  Canopy Growth Corp.  , il mese scorso erano tra le prime 10 azioni più negoziate della banca Nordnet.

Le azioni delle compagnie di cannabis sono di moda tra gli investitori svedesi. Non sono gli unici a scommettere sulle compagnie di cannabis, dato che sempre più paesi lo legalizzano per scopi medici e ricreativi.

“Ecco dove sono i soldi, se c’è la volontà di continuare a legalizzare i mercati ” , ha detto Bornold.

Approfondimento:  Denver: Mile High 420 Festival, i Retroscena

Anche se la Svezia all’orizzonte non si pone di legalizzare la marijuana, le aziende come Heliospectra AB , che produce sistemi di illuminazione avanzati per la coltivazione delle piante e alla negoziazione sul mercato alternativo di Stoccolma per le piccole imprese, hanno visto l’indice aumentato del 143% nelle prime due settimane dell’anno e sono aumentate del 39% quest’anno.

“Heliospectra è salito su questa macchina fiduciosa a causa della cosiddetta tesi Klondike, cioè, non sono i cercatori d’oro a fare i soldi, ma le persone che vendono le pale “, ha detto Bornold.

Mentre l’inizio dell’anno era eccezionale, Bornold prevede che la pazzia si raffredderà. In totale, circa 50.000 svedesi hanno scambiato cannabis a Nordnet e Avanza AB nel mese di gennaio, secondo Bornold.

“La cosa più probabile è che la negoziazione di queste azioni continui, ma non a questo livello, semplicemente non possiamo avere più persone che citano in azioni di cannabis che in azioni Volvo”, ha detto. ” È interessante che così tanti svedesi siano disposti a investire in compagnie di cannabis, mentre pochissimi secondo le indagini vogliono legalizzare la cannabis in Svezia.Non sembra essere un problema guadagnare soldi con questo. “

Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Approfondimento:  L'Analisi della MMM sul conflitto di interessi del "Sistema Grassi" che vorrebbe il Monopolio della Cannabis

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

(Visited 255 times, 1 visits today)
Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT