Parte la Raccolta Firme per il Referendum Consultivo (Non Vincolante) in Sardegna: tra i temi anche la cannabis

58 Condivisioni

In Sardegna si sta avviando un’ottima iniziativa regionale.

Seppur rimaniamo critici sulla eventuale dispersione di denaro per un referendum che non ha alcun tipo di potere vincolante verso il Governo centrale e verso la Legislazione attuale, riteniamo sia importante dare la possibilità ai cittadini di esprimersi su un tema cosi importante come quello della regolamentazione della cannabis.

Il risultato della consultazione non sarebbe comunque vincolante, ma potrebbe essere interessante il dato e fornire una giusta pressione ai legislatori. «Si tratta di tre temi fondamentali per il rilancio dell’economia e per una svolta nel sistema amministrativo della Regione, in un periodo in cui l’Isola affronta un periodo difficile», ha esordito Paolo Zedda, tra i promotori dell’iniziativa.

Approfondimento:  Italia: L'Ex Ministro della Giustizia si schiera per la legalizzazione della Cannabis

Da oggi, dunque, per quattro mesi, ci sarà la raccolta di diecimila firme per quattro referendum regionali in Sardegna: regionalizzazione dell’Anas, attuazione dei punti franchi doganali, cannabis terapeutica e per uso ludico.

I quesiti sono stati presentati stamattina dal consigliere regionale Paolo Zedda, presidente del Comitato referendario “Pro Sardinia” (quale sta raccogliendo i fondi sul territorio), di cui fanno parte Art.1-Mdp, i Radicali italiani e l’associazione Luca Coscioni.

Due i quesiti sulla cannabis: uso medico e uso ludico (fa sempre sorridere questa distinzione, che, appunto, riguarda solo l’uso finale e, quindi, non il comportamento – condotta – che si assume davanti alla legge)

Per l’uso medico vi è una richiesta di autorizzazione da parte della Regione per la coltivazione della cannabis ad uso terapeutico.

Approfondimento:  Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini: "Non distinguo tra droghe pesanti e droghe leggere"

Per l’uso ludico si parlerà, presumibilmente, di regolamentazione delle condotte di coltivazione personale e uso personale.

Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

(Visited 135 times, 1 visits today)
Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT