Per la prima volta in Argentina si è fornita cannabis medica ad una famiglia

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

I Servizi sociali pubblici di Chubut, in Argentina, hanno dato la prima dose di olio di cannabis alla famiglia di una ragazza che soffre di una malattia rara e grave caratterizzato da molteplici crisi epilettiche.

“Sono felice di essere stato in grado di aprire la strada ad altri genitori”, ha detto la madre della ragazza.

La provincia di Chubut, Mercoledì è passata alla storia per essere stata la prima a fornire la cannabis per il trattamento sanitario terapeutico. A beneficiarne è stata Micaela , di 13 anni, con la Sindrome di Dravet , una malattia rara caratterizzata da ripetuti episodi di crisi epilettiche.

Il 22 settembre il governatore Mario Das Neves ha preso parte alla prima tappa in questo proposito, adottando la legge “IN 588”, in cui la fornitura di olio di cannabis negli ospedali pubblici nella regione veniva abilitata.

Così, la madre di Micaela, Carola Vera, è stata responsabile per la ricezione della prima dose stabilita dal lavoro sociale pubblico in provincia SEROS.

La donna, che in precedenza aveva gestito l’olio dall’estero, ha presentato la sua soddisfazione nel ricevere il farmaco, che è stato dato loro con copertura del 100%.

“Ero preoccupata perché avevo poco olio da dare a Mica. Questo è venuto come un segno” ha rivelato nelle dichiarazioni alla Radio Del Mar.

Micaela aveva iniziato il trattamento con la cannabis pochi mesi fa, ma l’azione terapeutica è difficile anche perché il prodotto doveva essere importati dagli Stati Uniti ed ha dovuto recarsi a Buenos Aires per rimuoverlo dalla dogana.

Micaela soffre di una malattia rara chiamata sindrome di Dravet

Micaela soffre di una malattia rara chiamata sindrome di Dravet

Così Carola Vera ha reso pubblica la sua richiesta ed il Consigliere Fronte per la Vittoria, Guillermo Alimrón, ha preso il testimone e ha presentato il progetto che in seguito sarebbe stato adottato all’unanimità dal resto del consiglio.

Inoltre il deputato provinciale Gustavo Fita ha preso la stessa misura e ha presentato un nuovo documento in cui si prevedeva l’inserimento dell’olio nel formulario SEROS. Ha trovato una risoluzione favorevole.

La malattia di Micaela è molto rara e genera un importante sofferenza per il malato. Si tratta di un epilessia multifocale e comporta la comparsa di crisi molto forti e anche durante i vari momenti della giornata. “ Michelle  stava peggiorando. È venuta a soffrire fino a 10 crisi epilettiche al giorno, molte delle quali hanno raggiunto 35 minuti consecutivi ” .

Carola Vera, la madre di Micaela, ha spiegato la sua felicità per aver ricevuto la dose per il trattamento terapeutico

Carola Vera, la madre di Micaela, ha spiegato la sua felicità per aver ricevuto la dose per il trattamento terapeutico

La ragazza è arrivata a prendere circa 27 pillole al giorno, ma non erano sufficienti per migliorare sostanzialmente il suo quadro clinico.

La famiglia della ragazza ha tenuto la prima consegna di trattamento olio di cannabis e ci si augura che in futuro si possa accelerare il processo di consegna, poiché in molti casi la necessità è immediata.

FONTE: infobae

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 59 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti