Perchè quando usiamo Cannabis, a volte, abbiamo secchezza in bocca?

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tutti i consumatori di cannabis hanno sperimentato più di una volta la sensazione di secchezza delle fauci causata dall’erba.

Nella maggior parte dei casi non è un problema e si risolve idratandosi regolarmente.

Tuttavia per un certo gruppo di consumatori è molto fastidioso.

Oggi vedremo perché avviene e che cosa fare per risolvere la situazione.

Che cosa dice la scienza?

La secchezza causata dalla cannabis è nota da secoli, ma non è stato, fino a relativamente poco tempo fa, scoperto il motivo per cui si verifica questo effetto.

Nel 2003 un gruppo di ricercatori italiani ha scoperto che vi sono endocannabinoidi 2-arachidonoilglicerolo (2-AG) e anandamide (AEA) nelle ghiandole salivari delle zecche. Il fatto interessante è che producono questi endocannabinoidi per i loro effetti analgesici e anti – infiammatori.

Un anno dopo, nel 2004, un team di ricercatori presso l’Università di Buenos Aires ha fatto uno studio con i ratti, dove ha trovato i recettori dei cannabinoidi anandamide nelle ghiandole parotidi (uno dei tre principali tipi di ghiandole salivari).

Nel 2006, un nuovo team presso l’Università di Buenos Aires, ha effettuato uno studio nel quale i ricercatori hanno dimostrato che i recettori dei cannabinoidi CB1 e CB2 erano presenti nelle ghiandole sottomandibolari dei ratti, e che alti livelli di anandamide hannp causato una riduzione della saliva , agendo direttamente sui recettori.

Dal momento che il THC funziona in modo simile al modo in cui agisce l’anandamide, è anche in grado di causare una riduzione temporanea della saliva quando agisce sui recettori delle ghiandole salivari.

Perché i recettori dei cannabinoidi si trovano nelle ghiandole salivari?

La regolazione dell’appetito è solo una delle molte funzioni del sistema endocannabinoide.

Da questo punto di vista, è logico che la produzione di saliva sia parte del processo, e quindi il collegamento alla sensazione personale di fame, appetito, salivazione, il gusto del cibo, e la successiva sazietà.

Questi effetti relativi alle ghiandole salivari dimostrano come sia integrato il sistema endocannabinoide nel nostro corpo.

La cannabis può aiutare a mantenere il sistema in equilibrio (soprattutto se si dispone di una carenza di endocannabinoidi ), ma può anche causare alcuni effetti quando si inondano questi recettori dei cannabinoidi.

Sebbene secchezza della bocca possa essere una sensazione spiacevole, è temporaneo, come la maggior parte degli effetti della marijuana e non è dannoso in alcun modo.

Come evitare la secchezza della bocca?

La sensazione di secchezza delle fauci può essere più pronunciata quando si utilizzano alcune varietà di cannabis, e non esiste una soluzione definitiva per il momento.

Tuttavia, ci sono alcune cose di base che si possono fare per alleviare il problema:

  • Bere molta acqua
  • Usare una Gomma da masticare (in particolare con xilitolo)
  • Prendere caramelle senza zucchero
  • Le bevande zuccherate e prodotti lattiero-caseari tendono a peggiorare la situazione in alcune persone
Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 3.670 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti