La Prima “Weedery” al Mondo è in Colorado

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il Colorado Cannabis Ranch è il progetto da $ 35 milioni di Christian Hageseth, il presidente dell’American Cannabis Partners. Il Ranch si trova a circa 30 minuti dal centro di Denver e ospiterà la prima “weedery” del mondo, quando si aprirà nei primi mesi del 2016.

La “weedery”, uno spazio tentacolare enorme di 50 acri, offrirà ai visitatori l’opportunità di visitare un impianto di coltivazione di cannabis in un ambiente serra. L’impianto è stato progettato per dare ai visitatori la vera esperienza della Cannabis, dal seme alla vendita. Le persone saranno in grado di interagire con il personale esperto che sarà presente per mantenere le piante così come per educare gli ospiti curiosi.

La Serra per la crescita

2greenery all'interno serra il primo al mondo Weedery è stato progettato e il suo impressionante

diritti d’autore della foto

Il passaggio dalle operazioni di grow interni ai grandi impianti a effetto serra in Colorado è una pratica relativamente nuova, soprattutto nelle aree urbane. Hageseth, l’inventore del concetto weedery, è anche il fondatore della Green Man Cannabis, un dispensario di Denver. In un’intervista con il New York Times, Hageseth ha ricordato come egli si avvicinò al concetto di “weedery”

“Stavo iniziando a costruire la nostra prima serra ed era incredibilmente costoso. Ho pensato: “Questo non può essere il modo migliore.” Stavamo crescendo in casa perché la marijuana era illegale, in modo che è come era stato già fatto. Ho iniziato a pensare a serre e ho avuto un’epifania. Mi sentivo come Michelangelo quando ha visto David in marmo “.

Percezione Differente

3greenery fuori il primo al mondo Weedery è stato progettato e il suo impressionante

diritti d’autore della foto

Hageseth ed i suoi investitori ritengono che il weedery contribuirà a cambiare la negatività fugace collegata alla marijuana. Anche se il weedery non è progettato per convincere i suoi visitatori in un modo o nell’altro per quanto riguarda la legalizzazione, Hageseth spera che la visita al weedery aiuterà ad aprire la mente delle persone.

“Ho un sacco di motivi per voler demistificare la marijuana, ha detto Hageseth. E’ un buon affare, ma ci sono motivi di giustizia sociale. Io invito la gente a queste strutture per entrare come ospiti. Non si tratta di fare dichiarazioni su ciò che è giusto o sbagliato. Si tratta di mettere la marijuana indietro nella natura e permettere alla gente di prendere le proprie decisioni “.

Il Colorado Cannabis Ranch ospiterà anche un anfiteatro. I visitatori saranno invitati a godere di spettacoli di musica accanto alle serre fiorenti. Anche se le leggi correnti non consentono ai visitatori di fumare presso la sede proposta, essi saranno ancora in grado di ballare la musica accanto alle piante di cannabis. Ci sarà un luogo adibito a dispensario attaccato al ranch. I visitatori potranno acquistare i campioni dei ceppi che vedranno crescere in serra.

Il weedery sembra una grande idea in grado di attrarre cittadini e turisti. La combinazione di cannabis, musica, cibo e istruzione in uno splendido ambiente potrebbe essere la ricetta per il successo nel panorama della cannabis di Denver. Speriamo che la legge del Colorado cambierà presto per permettere ai visitatori la possibilità di fumare sul posto. Ma anche se non potranno fumare, certamente godranno dei luoghi e degli odori delle bellissime piante di cannabis che cresceranno nel “weedery”.

 

FONTE: TheStonersCookBook

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 132 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti