Pubblicato il Rapporto Internazionale 2016 sulla Riduzione del Danno


Reso pubblico il rapporto 2016 di Harm Reduction International, che relaziona e commenta i dati aggiornati sui servizi di riduzione del danno in tutto il mondo.

I nuovi dati contenuti in questo rapporto mostrano un preoccupante rallentamento nella fornitura di servizi di riduzione del danno per le persone che fanno uso di droghe, a partire dal fatto che da 2014 non vi sono nuovi paesi che abbiano introdotto programmi volti allo scambio di aghi e siringhe.
Insieme a questo, vi è stato un aumento dell’uso di sostanze da iniezione in tutte le regioni del mondo, e un drammatico aumento delle morti per overdose.

La riduzione del danno nelle carceri rimane ampiamente insufficiente, con solo un piccolo numero di paesi che hanno reso possibile lo scambio di siringhe o la formazione per la prevenzione delle overdose in almeno una prigione.

Documenti scaricabili

 

FONTE: UNGASS FUORILUOGO

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 91 times, 1 visits today)

Commenti

LEAVE A COMMENT