Regno Unito: la polizia perde più di un milione di ore all’anno per la proibizione della cannabis

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il Partito Liberal Democratico del Regno Unito afferma che  la polizia sta perdendo più di un milione di ore all’anno in merito all’applicazione delle leggi relative alla cannabis.

Secondo uno studio condotto dal 2015, 87,247 persone sono state arrestate per reati collegati alla Cannabis.

Il costo medio per il contribuente è di £ 2.256, per un importo complessivo di 31 milioni di sterline all’anno.

Lo studio si basa su dati a partire dal 2015, quando vennero utilizzate dalle forze dell’ordine circa 1,044,190 ore per far rispettare la legge per quanto riguarda la cannabis ed il suo divieto.




I Liberaldemocratici sostengono che  il divieto sia un fallimento  , dal momento che la cannabis è “ampiamente disponibile e utilizzata”, nonostante le leggi dure e repressive.

Il partito ha annunciato, un paio di giorni fa, che sostiene la legalizzazione della cannabis in una maniera simile a quella sviluppata negli Stati Uniti. La legalizzazione si intende per persone con più di 18 anni.




La Cannabis nel Regno Unito è classificata come una droga di classe B, il che significa che ciò può portare a fino a cinque anni di carcere per la violazione del divieto.

Secondo Julian Huppert, membro del comitato ristretto, il divieto sulla cannabis provoca “enormi profitti per il crimine organizzato. I Liberal Democratici vogliono far terminare il dominio delle bande criminali e proteggere i giovani; un mercato della cannabis legale regolamentato sicuramente aiuterebbe “-  dice  Huppert.

“La tassa sulle vendite di marijuana, del valore di un miliardo di sterline all’anno, avrebbe un impatto sulla formazione e il trattamento.”

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986
(Visited 326 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT