Progetto FreeWeed - Legalizzazione Cannabis

Drug Policy Alliance’s Report sui primi 6 mesi di Legalizzazione in Colorado

Con il passaggio dell’emendamento 64 del novembre 2012, il Colorado è diventato il primo stato a regolamentare la coltivazione, la produzione e la vendita di Cannabis per gli adulti di 21 anni ed oltre. E’ forse troppo presto per fare qualsiasi dichiarazione definitiva sulle tendenze sociali. Ci sono, tuttavia, alcuni segnali incoraggianti che sono stati documentati in Colorado fin dai primi negozi al dettaglio ufficialmente aperti il 1 gennaio 2014. Alcune di queste tendenze sono descritte di seguito nel Report allegato.

Drug Policy Alliance

Diminuzione del tasso di Criminalità

I tassi di criminalità sono in calo a Denver, secondo l’ Uniform Crime Reporting dell’FBI; C’è stata una diminuzione del 10,1% della criminalità globale a partire dal 2013 e di un 5,2% dei crimini violenti.
Inoltre sono diminuiti i tassi di rapina e furto ai dispensari, da quando la loro attività è divenuta legale nel 1° gennaio 2014.

Questi dati vanno in controtendenza a dimostrare quanto sia errato considerare che la legalizzazione possa aumentare la criminalità locale.

Entrate Fiscali

Secondo il dipartimento delle entrate dello Stato, i primi quattro mesi di vendite di Cannabis legali hanno portato 10,8 milioni di dollari in tasse. Il Governatore Hickenlooper ha dichiarato che le vendite stimate in tutti i negozi di Cannabis si avvicinerà al
miliardo di dollari per l’anno fiscale 2014.  Le vendite sono stimate per tenere conto di più di $ 600 milioni, oltre il 50 per cento superiore a quello inizialmente prospettato.  Anche se molti sostenitori del settore credono che questa stima sia esagerata, ci sarà senza dubbio un aumento delle entrate fiscali dalle vendite al dettaglio di Cannabis.
40 milioni dollari di entrate fiscali percepiti mediante la tassazione delle vendite di Cannabis saranno destinati a migliorare le
Scuole in Colorado. Il Dipartimento del Colorado stima dalle entrate che circa $ 1,9 milioni  di questi 40 milioni dollari sono stati gia raccolti finora. Le altre tassazioni verranno utilizzate anche per proporre campagne di informazione sociale sulla Cannabis tra i giovani.

Riduzione della Carcerazione: Riduzione delle Conseguenze Collaterali

L’emendamento 64 ha rimosso le sanzioni penali per alcuni reati collegati alla Cannabis

Secondo il Centro sul diritto e la politica del Colorado, lo Stato potrebbe risparmiare, come stimato, $ 12-40.000.000 nell’arco di un anno riducendo le sanzioni penali. (Altri hanno stimato che lo Stato spendeva più di 60 milioni dollari nell’enforcing del divieto alla Cannabis). Nell’ultimo decennio lo Stato ha avuto in media più di 10.000 arresti e citazioni ogni anno per possessi di Cannabis, ora legali con la nuova normativa.

Nuova focalizzazione sulla ricerca medica

Il Gov. Hickenlooper ha firmato una legge che fornirà $ 10 milioni di euro per la ricerca sulla efficacia medica della Cannabis. Tale ricerca potrà aiutare lo Stato a determinare le condizioni mediche che devono poter beneficiare di un medico ed aiutare i medici a capire meglio gli effetti biochimici. Inoltre, questa ricerca si aggiunge alla crescente base di conoscenza del dosaggio corretto e della potenza e permette allo Stato di condurre prove in cliniche specializzate.

Vantaggi economici

Il Gov. Hickenlooper ha confrontato l’economia del Colorado a quella di altri stati notando che: “Mentre il resto dell’economia del paese è lentamente in ripresa, stiamo prosperando qui in Colorado.”  Per esempio, la domanda di immobili commerciali è aumentata drasticamente, con un aumento dell’8,7 per cento.

L’industria della Cannabis si è sviluppata rapidamente, generando centinaia di nuovi posti di lavoro.

Il Marijuana Industry Group (MIG) stima che attualmente ci sono circa 10.000 persone direttamente coinvolte in questa
industria, con da 1.000 a 2.000 che stanno trovando un impiego negli ultimi mesi. C’è un crescente bisogno di personale per tutto, dalle serre e fertilizzanti ai vaporizzatori, aumentando il benefit economico.

Supporto continuo per la Regolamentazione

Dopo quasi sei mesi pieni di regolamentazione delle vendite di Cannabis in Colorado la maggioranza dello Stato rimane a favore della legalizzazione e regolamentazione attuata. Inizialmente solo due legislatori statali hanno approvato l’emendamento della Costituzione. Il sindaco di Denver si è opposto, come aveva fatto il governatore Hickenlooper. Tuttavia, Hickenlooper ha recentemente osservato, dopo aver parlato con una serie di amministratori delegati di aziende che cercano di trasferirsi in Colorado, che “non lo vedo la legalizzazione della marijuana come un problema di forza lavoro o un problema di immagine “e che la legalizzazione non ha avuto un impatto negativo nell’economia del Colorado. Gli elettori del Colorado hanno una visione complessivamente positiva dell’esperimento, con il 54% che ancora sostenie la legalizzazione della Cannabis e la sua regolamentazione.

Il Dipartimento di Stato Marijuana Enforcement è stato attivamente impegnato in un processo di regolamentazione per le vendite al dettaglio di Cannabis che ha incluso diverse rappresentanze da più parti interessate, compresi i funzionari statali eletti, i genitori, i membri dell’industria della marijuana, e dei consumatori. Attualmente, vi sono regole ampie in materia di imballaggio, etichettatura e avvertenze di sicurezza per tutti i prodotti in vendita al dettaglio riguardanti Cannabis – compresi i prodotti commestibili – venduti nello stato.
Sono in corso costanti sforzi per perfezionare queste regole.

Drug Policy Alliance | 131 Est 33rd Street, 15th Floor, New York, NY 10001 2
nyc@drugpolicy.org | 212.613.8020 voce | fax 212.613.8021

Sito Web Ufficiale Drug Policy Alliance: www.drugpolicy.org

 

Visualizza e scarica la versione originale del Rapporto, con relative fonti citate nel dettaglio, in lingua originale: Report Colorado

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 165 times, 1 visits today)

Commenti

LEAVE A COMMENT