Ricerca OpenData dell’Università della California sulla Cannabis e gli Animali domestici

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Gli scienziati della UC Davis, Università della California, stanno cercando di scoprire se la cannabis è utile per gli animali, in particolar modo cani e gatti.

I ricercatori stanno chiedendo ai proprietari di animali domestici di tutto il mondo di compilare un sondaggio anonimo sui prodotti di cannabis che usano sui loro animali e quale effetto hanno questi prodotti sulla loro salute.

Il Dr. Jamie Peyton, capo del servizio di medicina integrativa per UC Davis, ha detto che ci sono pochissimi studi sugli effetti della cannabis su cani e gatti.

“L’informazione per la cannabis medica umana e quella ricreativa è lì, e l’accesso è lì”, ha detto. “Quindi penso che ci siano molti proprietari che sono veramente interessati a esaminare questi prodotti per i loro animali per il dolore, l’ansia, le convulsioni – gli stessi problemi che vediamo nelle persone”.

Molti negozi di animali vendono già prelibatezze ricche di CBD.

La venditrice Rosi Monteiro afferma che i prodotti al CBD hanno un grande successo presso Western Feed e Pet Supply a Sacramento. E ha usato l’olio di CBD con successo con i suoi cuccioli.

La legalità attorno a questo tema è un po ‘confusa. Il CBD derivato dalla cannabis è una sostanza controllata a livello federale negli Stati Uniti, quindi vendere senza una licenza sarebbe off-limits. Ma la canapa è legale, quindi alcune persone sostengono che vada bene anche l’olio di CBD derivato dalla canapa.

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti regolamenta le prelibatezze per animali domestici e ha lanciato avvertimenti ad alcune aziende che fanno affermazioni mediche sui prodotti CBD. E la California Medical Veterinary Board dice che i veterinari non possono prescrivere o addirittura raccomandare prodotti correlati alla cannabis, con o senza THC, per gli animali.

“Ci sono così tanti prodotti là fuori sul mercato ed i veterinari hanno paura di dare consigli a riguardo perché non sappiamo, non abbiamo abbastanza ricerche, e si apre un’intera area di possibili problemi”, ha detto Peyton. .

Il sondaggio di UC Davis è anonimo e sarà in diretta per circa sei mesi (è iniziato a novembre 2017).

Stefano Auditore

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 61 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutube

Commenti

LEAVE A COMMENT