Progetto FreeWeed - Legalizzazione Cannabis

7 Informazioni sul Sativex

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Molti stanno cominciando a sentir parlare di un farmaco a base di Cannabis chiamato Sativex. Il farmaco, che si presenta come uno spray orale, è già stato approvato in 24 paesi come trattamento per la sclerosi multipla.

Mentre ancora deve essere approvato negli Stati Uniti, il Sativex è legalmente disponibile in paesi come Canada, Australia, Gran Bretagna e, più recentemente , in Francia. Ma il farmaco ha generato un gran parlare negli Stati Uniti, questo in gran parte dovuto al suo ruolo nel dibattito sulla Cannabis medica.

Secondo una recente intervista con GW Pharmaceuticals , la società che produce il farmaco, il Sativex potrebbe essere a pochi mesi di distanza dalla approvazione della FDA. E se questo accade, non c’è dubbio che il dibattito sulla Cannabis come medicina possa solo intensificarsi. Di seguito sono riportati alcune informazioni riguardanti il Sativex che dovrebbero essere considerate:

1. Il Sativex è un estratto della Cannabis.

Nonostante il suo nome dal suono farmaceutico, il Sativex è fatto dalla pianta di cannabis stessa. GW Pharmaceuticals CEO Geoffrey Guy ha dichiarato alla stampa che il Sativex contiene tutti gli stessi composti che si trovano nella cannabis.

La differenza, tuttavia, è che il Sativex è prodotto con processi moderni che permettono alla medicina di essere standardizzata; ciò significa che ogni bottiglia dello spray contiene la stessa concentrazione di principi attivi. La formula per il Sativex include un uguale rapporto di 1:1 di THC e CBD.

La mancanza di standardizzazione sembra essere uno dei principali punti critici per i medici che esitano a sostenere la Cannabis terapeutica.

2. Il Sativex è realizzato in un paese dove la cannabis è illegale.

Sativex è sviluppato e prodotto nel Regno Unito, dove ha sede GW Pharmaceuticals.

Nonostante il fatto che la Cannabis resta illegale nel Regno Unito, anche per scopi medici, il governo ha emesso una licenza per la GW Pharmaceuticals nel 1998, consentendo alla società di crescere cannabis per lo sviluppo di nuovi farmaci.

Attualmente il Sativex è un trattamento approvato nel Regno Unito, mentre allo stesso tempo gruppi di pressione stanno combattendo per legalizzare la Cannabis medica nel paese.

3. Il Sativex ha tutti gli stessi effetti collaterali leggeri come la Cannabis.

Poiché il Sativex è costituito da cannabis, produce anche uno “sballo” . Mentre il rapporto di THC e CBD può essere inferiore a quello delle varietà di cannabis più potenti, l’ Health Canada Fact Sheet avverte che il Sativex può anche causare “sintomi di intossicazione da cannabinoidi”.

Vertigini e stanchezza sono anche i più comunemente effetti collaterali riportati nell’assunzione di Sativex. E come per la cannabis, gli studi hanno confermato che il Sativex ha effetto sulla funzione cognitiva.

D’altra parte il Sativex è somministrato come spray orale ed è stato analizzato che può causare disagio orale nel 20-25% dei pazienti. I consumatori di Cannabis medica in genere non presentano questo problema e spesso si basano su vaporizzatori per evitare gli effetti negativi del fumo .

4. Il Sativex potrebbe entrare nelle farmacie, già da quest’anno.

Il Sativex sta progressivamente facendosi strada attraverso il processo di approvazione della FDA. E ‘attualmente in fase III di sperimentazione, la fase finale dei test clinici, come trattamento per il dolore da cancro.

LaGW Pharmaceuticals dice che si aspetta di ricevere l’approvazione finale della FDA entro quest’anno o il prossimo. Una volta approvato, il farmaco potrebbe essere prescritto dai medici e venduto nelle farmacie attraverso gli Stati Uniti.

5. Il Sativex è costoso.

Il costo del Sativex nei paesi in cui si è approvato, ha già dimostrato di essere una barriera.

In Nuova Zelanda, una prescrizione media annua di Sativex costa circa 16 mila dollari (US). Professor Gavin Giovannoni della London School of Medicine inoltre osserva che “il Sativex non è stato dimostrato di essere efficace in base al costo” nel Regno Unito, e che ciò ha portato “un gran numero” di pazienti con SM a continuare ad utilizzare forme illegali di cannabis.

Eppure le aziende devono affrontare notevoli costi connessi per l’ottenimento di dati clinici in grado di soddisfare le autorità sanitarie. Questi costi sono spesso un fattore rilevante nel prezzo che i pazienti pagano.

6. Il Sativex non è considerato cannabis ai sensi del diritto federale negli Stati Uniti.

Mentre alcuni potrebbero pensare che l’approvazione della FDA del Sativex renderebbe impossibile per il governo degli Stati Uniti continuare a difendere la classificazione della cannabis come una droga in Tabella I, ciò potrebbe non essere così difficile, dopo tutto.

Al Sativex è stato dato il suo nome scientifico: Nabiximols, come per altri farmaci a base di Cannabis, come il dronabinol (Marinol) e il nabilone (Cesamet); questo permette al Sativex di essere regolamentato separatamente dalla cannabis.

La maggior parte dei paesi in cui il Sativex è venduto ha utilizzato questo approccio al fine di mantenere il divieto della Cannabis medica.

7. Il Sativex può essere utile oltre alla sclerosi multipla.

Mentre il Sativex è attualmente approvato solo per il trattamento di spasticità muscolari MS correlate, il farmaco viene anche sperimentato per una serie di altre condizioni.

Oltre a studi di dolore sul cancro, il Sativex è in fase di studio nel Regno Unito come un add-on di trattamento per i gliomi (tumori cerebrali). Precedenti studi hanno suggerito anche benefici nel trattamento dell’artrite e del dolore neuropatico .

 

 Fonti:
http://www.leafscience.com/2013/12/04/pharmaceutical-cannabis-produces-similar-high-study-finds/
Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 3.390 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

3 Responses so far.

  1. […] Da allora, sono stati sviluppati altri farmaci contenenti THC. Questi includono il Cesamet (nabilone), un isomero sintetico del THC, e il Sativex (Nabiximols), un estratto di cannabis somministrato come spray orale. […]
     

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti