Progetto FreeWeed - Legalizzazione Cannabis

Scoprire l’Olio di CBD

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Un prodotto naturale derivato dalla canapa e in grado di portare effetti benefici sull’organismo. Sono queste alcune delle caratteristiche sorprendenti dell’olio di CBD, prodotto che ultimamente sta salendo alla ribalta nel campo della salute grazie alle recenti liberalizzazioni in tema di cannabis cui si sta assistendo un po’ ovunque, anche nel nostro paese.
La canapa è una pianta che da millenni viene utilizzata con successo in diversi ambiti della vita quotidiana. Grazie alle sue caratteristiche intrinseche da tempo viene impiegata con successo anche in ambito curativo.
Partendo da questa realtà negli ultimi anni si è andata ad affinare la ricerca sulla pianta in ambito scientifico e i risultati acquisiti hanno dato vita a questo prodotto interamente naturale utile a migliorare lo stato di salute.
L’olio in questione è un estratto della canapa e deve il suo nome al Cannabidiolo (CBD), uno dei cannabinoidi maggiormente presenti nella canapa e nella cannabis e riconosciuto per le sue facoltà curative in quanto non presenta effetti psicotropi. Per questa sua peculiarità è probabilmente il principio attivo più studiato dall’industria farmaceutica.
Estratto principalmente dalla canapa sativa, l’olio di CBD ha la caratteristica di essere interamente naturale, senza additivi chimici; per queste ragioni sono sempre più coloro i quali cercano di migliorare il proprio benessere con l’olio di CBD, ricorrendovi per vari disturbi e trovando in questo un valido alleato.
Quali sono le caratteristiche principali di questo olio e quali i suoi effetti benefici? Uno degli aspetti principali è la sua proprietà di antiossidante, e per questo l’olio di CBD viene impiegato anche come integratore alimentare all’interno di una dieta equilibrata.
L’olio può essere un valido alleato per potenziare lo stato di salute generale dell’organismo e rafforzare il sistema immunitario. È inoltre un regolatore del metabolismo e di tutti i processi fisiologici e può essere utilizzato se si sta attraversando un periodo di particolare stress o ansia. Un altro impiego che può essere fatto dell’olio di CBD è quello di anti infiammatorio.
Alcuni studi stanno inoltre puntando le loro attenzioni su un eventuale ruolo del CBD come terapia da affiancare in pazienti affetti da crisi epilettiche o spasmi muscolari dovuti a patologie gravi come ad esempio la sclerosi multipla.
Queste sue peculiarità unite al fatto di essere un prodotto senza alcuna particolare controindicazione dal punto di vista della salute, rendono l’olio di CBD uno dei prodotti più appetibili per consumatori e ricerca scientifica.
Autore: Nino Villani – Fonte: Ostia.tv
Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 293 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

One Response so far.

  1. Valeria2 ha detto:
    Tutto bello, e io stessa lo uso per tenere sotto controllo un’artrite secondaria ad un’altra patologia.
    Vorrei solo far notare una cosa: solo a causa delle ambiguità legislative collegate alla cannabis si dovrebbe essere costretti a definirlo ‘integratore alimentare’. Perché in realtà si comporta come un farmaco, e ha i suoi effetti collaterali.
    Lieve sedazione, ipotensione, secchezza delle fauci e arrossamento oculare si accompagnano al cbd, non al thc. Mi chiedo chi sopporterebbe effetti collaterali del genere da un integratore. Un masochista, forse.
    Personalmente, lo assumo poco prima di andare a dormire proprio per mitigarne gli effetti collaterali. Quando l’ho assunto di giorno non è stata una buona idea, sono arrivata al lavoro con gli occhi scoppiatissimi e una sete perenne. La sedazione invece è irrilevante, in pieno giorno e in attività non ci si accorge granché.
     

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti