Stati Uniti: Si attende la firma di Trump sulla Legge Federale che aprirebbe all’uso medico della cannabis per malattie terminali

33 Condivisioni

Una nuova legge che è stata approvata dal Congresso degli Stati Uniti e che è in attesa della firma del presidente Donald Trump , consentirebbe ad alcuni pazienti di avere accesso alla cannabis medica secondo la legge federale.

Pochi giorni fa la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha dato la sua approvazione al disegno di legge ” Diritto di provare ” ( giusto per provare ) dopo che il Senato ha approvato anche l’estate precedente.

Questa legge autorizzerebbe i pazienti con malattia terminale ad avere accesso a farmaci che hanno superato alcuni parametri e che non hanno l’approvazione della Food and Drug Administration statunitense.

Il criterio principale che sarà necessario è che il farmaco sia stato sottoposto a prove cliniche di Fase 1.

Molti esperti hanno sottolineato che questa scelta adatta diversi narcotici federale illegali come la cannabis.

Un riassunto del disegno di legge afferma che le droghe devono essere conformi alla legge statale, non esiste un vero testo nella legislazione che stabilisca tale fatto. Pertanto, è concepibile che un paziente con una malattia terminale in uno stato di marijuana non medica possa usare la cannabis sotto questo disegno di legge.

Il conto non era destinato all’uso da parte di utenti di marijuana. I sostenitori ritengono che contribuirebbe a eliminare la burocrazia e dare ai pazienti l’accesso a trattamenti sperimentali di cannabis quando non hanno altre opzioni.

Il presidente Trump ha sostenuto il disegno di legge in precedenza, quindi è probabile che lo firmi nei prossimi giorni. 

Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Approfondimento:  Presentato un nuovo Disegno di Legge "Legal Medical Cannabis": NO all'Autoproduzione personale

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

(Visited 96 times, 1 visits today)

Post correlati

Approfondimento:  Il Bediol non sarà disponibile fino a Novembre 2017: nel frattempo "avanza" l'FM2 italiana
Trovi interessante questa notizia?

Commenti

LEAVE A COMMENT