Statistiche 2016: Più Arresti per possesso di Cannabis rispetto agli arresti per crimini violenti

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lunedì scorso l’FBI ha rilasciato le statistiche sul crimine per l’anno 2016 con numerosi numeri impressionanti che evidenziano che più persone sono state arrestate per aver posseduto cannabis rispetto alla somma di tutti i crimini violenti.

Infatti la detenzione per possesso era più alta nel 2016 che nel 2015, e tutto questo nonostante la recente ondata di legalizzazione negli Stati in posti con enorme popolazione come la California. Il numero ufficiale di arresti secondo l’FBI è di circa 587.000, pari a una detenzione al minuto.

È anche degno di nota che il numero di questi arresti per il possesso di cannabis è molto più elevato nei neri americani.

Gli studi dimostrano che tra i giovani che non erano mai stati mandati in una prigione giovanile, gli afroamericani hanno più di sei volte più probabilità di quelli bianchi di essere condannati in prigione per reati identici.




Indipendentemente dai precisi motivi di queste vergognose figure di incarcerazione di massa negli Stati Uniti, è impossibile ignorare i contributi dell’applicazione di crimini non violenti legati alla cannabis.

Inoltre, una volta che qualcuno è stato indicato come criminale per qualcosa che la maggior parte degli americani pensa di essere legalizzata, ha comunque difficoltà a trovare lavoro più tardi.

Secondo le ultime indagini, più del 60% della popolazione statunitense ritiene che la cannabis ricreativa dovrebbe avere lo stesso status giuridico dell’alcool.




Affinché una democrazia funzioni per tutti, le leggi che governano una società devono riflettere i valori dei cittadini che vivono in essa.

Altrimenti le persone continueranno ad essere imprigionate a ritmi stupefacenti per le attività che sono considerate dalla maggior parte come un hobby totalmente innocuo.

Mentre leggete questo piccolo articolo, 2 – 3 persone sono detenute per qualcosa la maggioranza della popolazione vuole legale.

Speriamo e ci auguriamo che i politici prendano una buona nota di queste informazioni.

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 255 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti