Studio: Cannabis può aiutare a trattare la fibrosi polmonare

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

La cannabis può fornire un’opzione terapeutica per la fibrosi polmonare secondo un nuovo studio pubblicato dalla rivista Oncotarget e pubblicato online dal National Institute of Health degli Stati Uniti.

Secondo la  definizione esposta dalla Mayo Clinic , la fibrosi polmonare è “una malattia polmonare che si verifica quando il tessuto polmonare viene danneggiato e cicatrizzato.

Questo tessuto ispessito e rigido rende più difficile il corretto funzionamento dei polmoni.

Con il peggioramento della fibrosi polmonare “si perde progressivamente il fiato “.

L’abstract dello studio inizia affermando che “l’attivazione del recettore dei cannabinoidi di tipo 2 [situazione che avviene naturalmente attraverso il consumo di cannabis] ha dimostrato avere una funzione anti-fibrosi nella pelle e nel cuore.

Tuttavia se l’attivazione del recettore dei cannabinoidi di tipo 2 inibisce la fibrosi polmonare rimane elusiva.

“In questo studio i ricercatori miravano a indagare il ruolo del recettore dei cannabinoidi di tipo 2 nella fibrosi polmonare in vitro e in vivo “.

Dopo aver condotto le loro indagini, i ricercatori hanno trovato i dati per indicare che “l’attivazione del recettore dei cannabinoidi di tipo 2 con un metodo farmacologico potrebbe essere una potenziale strategia per la fibrosi polmonare”.

Lo studio completo, condotto dai ricercatori della Capital Medical University a Bejing, in Cina, può essere trovato cliccando qui .

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986
(Visited 31 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutube

Commenti

LEAVE A COMMENT