Studio: CBD utile nella cura delle fratture ossee

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

I ricercatori della Hebrew University hanno scoperto che il consumo regolare di cannabidiolo (CBD) presente nella cannabis aiuta nella guarigione delle ossa rotte.

Non cessano di stupire i risultati della ricerca: dopo che siamo stati informati che il CBD, un cannabinoide della cannabis, può migliorare la qualità della vita di coloro che soffrono di una varietà di malattie come la malattia di Parkinson o l’epilessia  , un nuovo studio suggerisce che questa meraviglia dei cannabinoidi può beneficiare anche per la fusione delle ossa del cranio; i nuovi risultati sono stati pubblicati sulla rivista medica americana che si occupa dello studio delle ossa (Journal of bone and Mineral Research).




Lo studio, che è stata effettuato nei laboratori della Hebrew University, ha esaminato l’impatto del CBD nei topi con fratture dell’anca, e gli studi hanno riportato un grande successo: “Il CBD aveva dato una biomeccanica di guarigione notevolmente migliorata dopo un periodo di circa 8 settimane “.

Inoltre l’obiettivo dello studio è stato quello di esaminare l’effetto di prendere il cannabinoide THC in combinazione con il CBD – ma i risultati non hanno mostrato particolare vantaggio alla composizione combinata, e potrebbe indicare che le principali proprietà di fusione ossea sono attribuite in gran parte proprio al CBD.




Riassumendo, la ricerca ha dichiarato: “Il CBD ha dimostrato di essere efficace nella guarigione di frammenti di ossa … un certo numero di studi e sperimentazioni cliniche hanno dimostrato che il CBD è sicuro da usare in questa guarigione, ed è consigliato continuare a prendere studi umani al fine di comprendere a fondo l’utilità dei cannabinoidi nella guarigione delle ossa del corpo. ”

I ricercatori in passato hanno già sufficientemente riconosciuto che il sistema degli endocannabinoidi svolge un ruolo importante nella formazione delle ossa, in aggiunta all’impatto positivo dei casi di assottigliamento delle ossa, e ciò potrebbe aprire la strada per il futuro impiego di vari cannabinoidi per il trattamento delle malattie ossee, come l’osteoporosi.

Fonte Cannabis Israele

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 229 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti