Studio: Consumo di Cannabis associato ad una minore incidenza di Emicrania

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

L’emicrania è un mal di testa ad alta intensità che può durare da 4 a 72 ore. Di questo disturbo soffrono fino al 25% delle persone ad un certo punto della loro vita ed esso è più comune nelle donne.

I ricercatori della  Facoltà di Farmacia presso l’Università del Colorado hanno valutato l’impatto della cannabis sulla frequenza mensile di emicrania in un gruppo di 121 persone adulte.

I partecipanti allo studio avevano una diagnosi di sofferenza da emicrania, ed i medici hanno prescritto loro cannabis ad uso medico nel periodo dal gennaio 2010 al settembre 2014. Nel totale del tempo hanno effettuato almeno una visita di controllo .




Gli autori dello studio hanno rilevato che l’85% dei pazienti ha riportato una diminuzione della frequenza degli attacchi dolorosi, ed il 12% ha detto che la cannabis ha aiutato a fermare il  mal di testa  prodotto dall’emicrania.

Approfondimento:  Trucchi per coltivare la Cannabis a livello agricolo industriale

“La frequenza dell’emicrania mensile è scesa da 10.4 a 4.6 volte grazie all’uso di cannabis”, hanno detto i ricercatori.

“Devono essere effettuati ulteriori studi per determinare se v’è un percorso positivo di somministrazione, su quale sia la dose e la varietà di efficacia nel trattamento dell’emicrania e mal di testa tramite la cannabis.”

Altri studi condotti nel 2007 e pubblicati nella  rivista European Journal of Pharmacology e condotti da scienziati italiani hanno mostrato che i pazienti con emicrania cronica hanno avuto dosi significativamente più bassi di anandamide e il 2-arachidonoilglicerolo, rispetto ad un gruppo di controllo di età simile.




“Questi dati confermano la potenziale disfunzione del sistema endocannabinoide e della serotonina nella patologia dell’emicrania cronica e nel mal di testa”, concludono i ricercatori.

Approfondimento:  Cos'è l'hashish e come si relaziona alla cannabis?

Gli studi confermano che la frequenza di questi mal di testa scende con l’uso di cannabis. Studi prospettici dovrebbero essere condotti per indagare la relazione causale, la ricerca di varietà e dosi di cannabis appropriate al fine di comprendere meglio l’impatto nel trattamento e nella profilassi dell’emicrania.

Stefano Auditore Armanasco

Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio (MI), il 12/02/1986.

Mail: direzione@freeweed.it

(Visited 196 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutube

Commenti

LEAVE A COMMENT