Studio: Endocannabinoidi ed orgasmo sessuale

Un nuovo studio pubblicato sul Journal of Sexual Medicine ha scoperto un legame chimico tra orgasmo umano e cannabis, una pianta che ha goduto a lungo della reputazione di migliorare o facilitare questo climax.

I ricercatori, consapevoli della associazione tra cannabis e il sesso, hanno cercato di determinare se il nostro cervello ha mostrato un cannabinoide simile ricevendo un gruppo di percorsi neurochimici del nostro sistema endocannabinoide.

I cannabinoidi esterni, noti come fitocannabinoidi, si trovano nella pianta di cannabis e sono anche attivati ​​naturalmente nei nostri corpi come endocannabinoidi e attraverso il piacere prodotto dal sesso.

Gli scienziati per testare questa idea “hanno studiato i livelli plasmatici di endocannabinoidi prima e dopo la masturbazione in volontari sani di entrambi i sessi”. Dopo l’esperimento, i ricercatori hanno determinato che i piacevoli endocannabinoidi appaiono o vengono rilasciati dopo un orgasmo attivando la stessa regione neurochimica di quando viene consumata la cannabis.

Questi risultati non sono così semplici ed evidenziano l’importanza dei nostri due tipi di recettori CB1 e CB2. Il primo si trova nel cervello e nel midollo spinale ed è principalmente attivato da anandamide e il recettore CB2, che si trova nel nostro organismo, è attivato dal cosiddetto 2-AG (2-arachidonoilglicerolo)

Quando l’anandamide attiva i recettori CB1 nel cervello, il piacere viene sperimentato; è anche rilasciato quando si fa esercizio fisico, cosi come con il THC quando si consuma cannabis, e l’effetto è ancora più forte, dicono i ricercatori .

“è stata la produzione dell’endocannabinoide 2-AG che i ricercatori hanno scoperto determinare il piacere sessuale”.

In due studi differenziati, i partecipanti che si masturbavano fino a raggiungere l’orgasmo avevano alti livelli di 2-AG nei loro sistemi e non l’ anandamide che è nota per produrre piacere. I ricercatori hanno ipotizzato che l’emanazione di 2-AG nel corpo “svolga un ruolo nelle conseguenze gratificanti dell’eccitazione sessuale e dell’orgasmo”. I ricercatori studieranno più in profondità le gratificazioni nel sistema dei cannabinoidi.

La conclusione dello studio

“I nostri dati indicano che l’endocannabinoide 2-AG è coinvolto nel ciclo di risposta sessuale umano e la nostra ipotesi è che il rilascio di 2-AG giochi un ruolo nelle conseguenze gratificanti dell’eccitazione sessuale e dell’orgasmo” 

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 271 times, 1 visits today)

Commenti

LEAVE A COMMENT