Studio: Estratti di Cannabis associati con migliore tasso di sopravvivenza nei pazienti con tumore al Cervello

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

I pazienti con tumori al Cervello trattati con estratti di cannabis hanno aumentato i tassi di sopravvivenza rispetto a coloro che non li usano; questo è quanto emerge secondo la ricerca appena rilasciata.

Ventuno pazienti con recidivo glioblastoma multiforme , che sono stati sottoposti a trattamento convenzionale anti-cancro, hanno partecipato allo studio. I pazienti hanno ricevuto un estratto di cannabis brevettato contenente una combinazione di THC e CBD o un placebo.

“[I] pazienti con GBM ricorrente documentata che sono stati trattati con THC: CBD hanno avuto un tasso di sopravvivenza di un anno dell’83 per cento rispetto al 53 per cento per i pazienti nella coorte del placebo”, riassume l’azienda in un comunicato stampa . “La sopravvivenza media per il gruppo THC: CBD era superiore a 550 giorni rispetto ai 369 giorni nel gruppo placebo.”

I risultati dello studio replicano i dati preclinici che dimostrano che l’uso combinato dei cannabinoidi con temozolomide può essere associato ad una maggiore attività anti-cancro rispetto all’uso di terapia convenzionale da sola.

Il Glioblastoma multiforme è una forma particolarmente aggressiva di cancro; solo il 28 per cento dei pazienti sopravvive dopo un anno e meno del quattro per cento sopravvivere cinque anni.

FONTE: TheJointBlog

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 206 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti