Progetto FreeWeed - Legalizzazione Cannabis

Studio: I Cannabinoidi migliorano la riparazione della Cartilagine

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

I cannabinoidi migliorano le strategie per l’ingegneria tissutale per la riparazione della cartilagine attraverso una duplice funzione, secondo un nuovo studio  pubblicato sulla rivista  Pharmaceuticals.

Lo studio è stato pubblicato on line dalla National Institute of Health degli Stati Uniti d’America.

“Questa recensione descrive il ruolo del sistema cannabinoide nel tessuto cartilagineo e gli sforzi per stabilire che l’orientamento del sistema cannabinoide ha una potenziale strategia di riparazione nell’ingegneria tissutale della cartilagine basata sulle cellule staminali mesenchimali , “ cosi inizia il testo dello studio.

“La revisione discute il potenziale dei cannabinoidi nella protezione contro la degradazione della cartilagine nelle articolazioni artritiche gonfie e l’influenza dei cannabinoidi nei condrociti precursori, sulle cellule staminali mesenchimali (MSC).

Per lo studio i ricercatori hanno “fornito evidenze sperimentali per dimostrare che l’attivazione del sistema cannabinoide migliora la sopravvivenza, la migrazione e la differenziazione delle cellule staminali mesenchimali condrogeniche, che sono i tre principi più importanti dietro il successo di una strategia per riparare l’ingegneria dei tessuti sulla base di cellule della cartilagine. “

Lo studio conclude,  “Questi risultati evidenziano il potenziale dei cannabinoidi nel fornire una doppia funzione che agisce come un’agente anti-infiammatorio, così come sulle cellule staminali mesenchimali MSC per migliorare le strategie di ingegneria per la riparazione del tessuto cartilagineo “.

Lo studio, condotto da ricercatori dell’Università di Dublino in Irlanda, può essere trovato cliccando qui  .

Stefano Auditore
Presidente Associazione No Profit FreeWeed Board

Nato a Cernusco sul Naviglio, il 12/02/1986

(Visited 237 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti