Progetto FreeWeed - Legalizzazione Cannabis

Studio in Israele: Eliminato il 60% delle cellule del mieloma tramite trattamenti a base di cannabis

Trovi interessante questa notizia?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Poiché le possibilità di trattamenti a base di cannabis continuano a fare notizia nel mondo medico, One World cannabis, una società di ricerca medica sulla cannabis, ha annunciato che i primi risultati del suo studio fondamentale sul trattamento del mieloma multiplo con soluzioni a base di cannabis erano estremamente promettenti . Dopo una serie di test con trattamenti a base di cannabis, i ricercatori sono stati in grado di sradicare il 60 per cento delle cellule di mieloma multiplo.

La malattia è uno dei tumori più letali e gli individui con diagnosi di questa malattia spesso hanno un tasso di sopravvivenza del 50 per cento.

OWC Pharmaceutical Research Corp. ha annunciato che la sua consociata interamente controllata, One World Cannabis Ltd., uno sviluppatore con sede in Israele di terapie a base di cannabinoidi a favore di varie diverse indicazioni, ha ricevuto il primo studio scienza di base (in laboratorio) con i risultati sull’effetto di diverse combinazioni di cannabidiolo (CBD) e tetraidrocannabinolo (THC) su più linea cellulare di mieloma RPMI8226.

Sulla base dei risultati, One World Cannabis presenterà il protocollo di sperimentazione clinica per la IRB (comitato di Helsinki). La società prevede di ricevere l’approvazione dell’ Institutional Review Board per lo studio in 6-9 settimane.

Lo studio sul mieloma multiplo OWC è stato fatto da tre prove ripetute sugli effetti di estratto di cannabis con vari rapporti di combinazione di THC / CBD e puro THC e CBD (concentrazione del 50 per cento). I risultati presentano più del 60 per cento di morte delle cellule maligne. Altri risultati di THC puro e CBD sono in ulteriore analisi.

Le cellule del mieloma multiplo sono state trattate per 48 ore con CBD e THC (tutti gli estratti di cannabis) per confrontare le loro combinazioni – CBD: THC 1: 1; CBD: THC 5: 1 e CBD: THC 1: 5. Combinazione Index (CI) Valore <1, = 1,> 1 indica sinergismo, effetto additivo, e antagonismo, rispettivamente. Ogni trattamento è stato eseguito in triplicato in quattro esperimenti indipendenti e presentati creando una media.

Il trattamento di CBD in combinazione con THC ha avuto effetto sinergico, essendo il loro effetto citotossico  superiore, per ciascuna delle tre combinazioni testate.

CBD e THC hanno diminuito la sopravvivenza delle cellule del mieloma multiplo in modo dipendente dalla concentrazione.

Il mieloma multiplo, un tumore delle cellule plasmatiche nel midollo osseo, rappresenta il 10 per cento di tutte le neoplasie ematologiche. E ‘il secondo tumore ematologico più comune e rappresenta l’1 per cento di tutte le diagnosi di cancro e il 2 per cento di tutti i decessi per cancro.

La fase di scienza di base dello studio è iniziata alcune settimane fa, al Sheba Academic Medical Center (affiliato con Tel-Aviv University). Il Dr. Merav Leiba, responsabile del Servizio di mieloma di Saba e mieloma multiplo Research Lab, sta conducendo lo studio. La società svolge lo studio in conformità con il Review Board (IRB) con l’approvazione di Sheba ACM.

“Se ulteriori studi dimostreranno questo concetto, abbiamo in programma di condurre uno studio clinico che esplorerà queste combinazioni nei pazienti con mieloma multiplo”, ha detto il dottor Leiba. “Inoltre, la maggior parte dei pazienti con mieloma multiplo soffrono di una malattia ossea devastante. Dal momento che i recettori dei cannabinoidi sono stati trovati anche in cellule ossee, ipotizziamo che la combinazione di CBD e THC possa alleviare anche la malattia del mieloma delle ossa.”

Alla luce dei risultati dello studio di base, l’OWC ha iniziato lo sviluppo di una formulazione che comprende estratti di cannabis per un nuovo sistema di erogazione sotto forma di una compressa solubile di cannabis nel trattamento del mieloma multiplo. La cannabis-tavoletta dissolubile fornirà ai medici la possibilità di controllare e gestire un dosaggio ottimale.

“Abbiamo fondato questa azienda a ricercare e sviluppare nuove soluzione medica di cannabis per condizioni mediche mirate a beneficio della qualità della vita dei pazienti”, ha detto il dottor Yehuda Baruch, direttore di OWC di ricerca e affari regolatori. “Questi primi risultati sono superiori alle nostre aspettative, e speriamo di essere in grado di ottenere lo stesso successo in fase clinica.

“Solo allora potremo affermare che siamo sulla strada per un nuovo farmaco estratto dalla cannabis per curare il cancro mieloma multiplo e salvare la vita dei pazienti”, ha detto il dottor Baruch.

 

Fonte: Hemp.org

Redazione
Associazione Nazionale FreeWeed Board, 100% Noprofit, Apartitica ed Indipendente.
(Visited 434 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

LEAVE A COMMENT

Vai alla barra degli strumenti